Rassegna Stampa

Chi dopo Sepp: ora cosa può succedere?

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 09-10-2015 - Ore 07:08

|
Chi dopo Sepp: ora cosa può succedere?

GAZZETTA DELLO SPORT - Sepp Blatter, 79 anni, presidente Fifa dal 1998, è al quinto mandato GETTY 
Platini sospeso, Blatter sospeso, Nyon e Zurigo nel caos, e il 26 ottobre termine per la presentazione delle candidature Fifa. 
1Che cosa può succedere? 
Nessuno può immaginare gli scenari dei prossimi 15 giorni, nei quali dovrebbe essere deciso il futuro del calcio mondiale. La sospensione di Platini finirà ai primi di gennaio, ma potrebbe essere troppo tardi anche se si vota il 26 febbraio. Blatter non si sarebbe ricandidato, ma Platini era il favorito a succedergli: ora rischia di non potersi presentare e di mettere a rischio anche l’Uefa. 
2La sospensione del comitato etico impedisce di candidarsi? 
Formalmente no. Ma toccherà al comitato elettorale pronunciarsi. Nei confronti dei candidati si svolge un «esame etico»: non sarà facile per Platini superarlo, dopo le parole del pm svizzero che lo ha definito «a metà strada tra un testimone e un accusato» . 
3Quali strade ha Platini? 
Sarebbe meglio dire «aveva». Quando ha ricevuto quel compenso da Blatter, nel 2011, Platini avrebbe dovuto fare un comunicato per dichiarare il pagamento, e mettere a tacere qualunque insinuazione. Non l’ha fatto e quindi innocente o colpevole è diventato ricattabile. Il timing è sospetto: un lavoro svolto tra il 1999 e il 2002, pagato 9 anni dopo, in contemporanea con le elezioni Fifa alle quali Platini ha promesso l’appoggio a Blatter. C’è una sola strada: spiegare il «perché» del pagamento ritardato. Ma presto. 
4Cosa succederà alla Fifa? 
Blatter è out, Chung è out, ed è divertente immaginare i due che hanno informazioni scottanti sull’altro ma, rivelandole, possono inguaiarsi. Platini rischia di essere out. Ieri gli scommettitori davano favorito il principe Ali sconfitto da Blatter. Non è sembrato avesse lo spessore da presidente. Gli altri, da Zico in giù, rischiano di non avere il sostegno minimo (5 lettere di votanti) per presentarsi. Solo Al Sabah ha autorevolezza, è potente, ma fino a ieri sembrava alleato di Platini. Avrà voglia di entrare nella Fifa ? 
5E Blatter? Si è arreso? 
Molto difficile. La sospensione, a lui che era ormai fuori dai giochi, non importa. Anzi, potrebbe fargli piacere perché ha portato con sé all’inferno l’odiato Platini. E a questo punto potrebbe essere più facile designare una «testa di legno», tipo il francese Champagne: un candidato dietro il quale Blatter continuerebbe a comandare. Dipende dai votanti che, come noi, conoscono giochi e personaggi… 
6Si possono spostare le elezioni? 
È stato proposto da qualcuno: un presidente «di garanzia» per due anni, poi si vota con una Fifa diversa. Potrebbe essere utile a Platini: restare all’Uefa, difendersi e tra due anni puntare alla Fifa, senza rivali, se libero da ogni accusa. 
7Qualcuno insinua che nell’inchiesta ci sarebbe la lunga mano di Blatter. 
Chi può dirlo? I tempi sono sospetti, anche la sospensione di Chung: arriva ora, era sotto inchiesta da gennaio. Ma sospetta è un’altra cosa. In un bilancio stramilionario come quello della Fifa, i giudici, guarda caso, hanno trovato 2 milioni a Platini. Non ci prendiamo in giro: sono stati ben guidati. E di pagamenti del genere sono a conoscenza i vertici, presidente e segretario, che li approvano. Una vendetta di Valcke fatto fuori? Una mossa di Blatter? Boh. Comunque, se il pagamento è illegittimo, giusto che Platini paghi, anche se il francese giura di non aver commesso niente di illecito. 
8E all’Uefa? 
Platini alla Fifa, o fuori da tutto, aprirebbe forse una lotta a tre Villar (Spagna), Niersbach (Germania) e Van Praag (Olanda). Platini eviterebbe i primi due, l’olandese non è amato dall’Est. In realtà si stava lavorando a una successione con il segretario Infantino per la continuità tra Fifa e Uefa. Platini ha un mandato Uefa fino al 2019. Adesso bisogna attendere. L’Esecutivo di Nyon però è legatissimo a lui e gli ha dato fiducia. Sì, è un bel caos . 

Fonte: GAZZETTA DELLO SPORT

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom