Rassegna Stampa

Chiedete chi era Neeskens, il tiratore amato da Garcia

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 02-11-2015 - Ore 07:59

|
Chiedete chi era Neeskens, il tiratore amato da Garcia

GAZZETTA DELLO SPORT - VERNAZZA – Mezzanotte circa, interviste a San Siro. RudiGarcia, allenatore della Roma appena battuta dall’Inter, risponde così alla domanda sul gol decisivo di Medel: «Szczesny poteva fare meglio, non mi sembrava un tiro di Neeskens». Attimo di smarrimento sui visi di alcuni giovani giornalisti, diciamo under 35. Espressioni tipo: «Chi, scusa? Non abbiamo capito bene». Sogghigni dei più anziani, diciamo over 45: «Eh, Neeskens… ». Con le orecchie intasate dalla melodia di una vecchia canzone degli Stadio – «Chiedi chi erano i Beatles» – ripassiamo il profilo di uno dei più grandi e universali centrocampisti della storia del calcio. 

I TRE GIOVANNI – Johan Cruijff, Johan Neeskens e Johnny Rep, i tre Giovanni del calcio totale olandese degli anni Settanta. Per i primi due carriere parallele: Ajax,Barcellona, l’America. Di Cruijff tutti sanno qualcosa, di Neeskens meno. Ecco come lo descriveva Sandro Ciotti, autore di un docufilm su Cruijff, in un’intervista di vent’anni fa: «Neeskens era un centrocampista enorme, completo: destro, sinistro, colpo di testa, lanci». Neeskens sapeva fare tutto e ovunque. Suo il rigore del temporaneo vantaggio olandese nella finale del Mondiale ’74: i tedeschi dell’Ovest poi vinsero per 2-1.

PAR CONDICIO – Il suo palmarès internazionale: tre Coppe dei Campioni e una Coppa Intercontinentale con l’Ajax, una Coppa Coppe col Barcellona. Due delle tre Coppe dei Campioni le vinse in finale contro club italiani, l’Inter nel 1972 – 2-0 aRotterdam – e la Juve nel 1973, 1-0 a Belgrado. Con l’Ajax bastonò il Milan nella Supercoppa europea del 1973, 6-0 nel ritorno ad Amsterdam. Quando si dice la par condicio. Oggi Neeskens ha 64 anni. E’ stato allenatore, spesso come assistente in seconda, fa l’opinionista. Non è un caso che sia stato citato da Garcia: il tecnico francese, 51 enne, appartiene a quella generazione di bambini cresciuti negli anni Settanta col mito del calcio all’olandese. Capito, ragazzi, chi era Neeskens?

Fonte: LA GAZZETTA DELLO SPORT - VERNAZZA

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom