Rassegna Stampa

Clima tiepido ma 11 mila albanesi al Ferraris

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 18-11-2014 - Ore 09:05

|
Clima tiepido ma 11 mila albanesi al Ferraris

 Genova, provincia di Tirana. Oltre undicimila biglietti acquistati dai tifosi albanesi, provenienti da tutta Italia, più del doppio di quelli in possesso (sinora) dei genovesi. La vigilia di Italia-Albania (17 mila tagliandi venduti alle 18 di ieri) starebbe tutta qui. L’intento della Federcalcio è nobile, figuriamoci: dare una mano agli alluvionati genovesi. Il risultato, purtroppo, sino ad ora non altrettanto.

ARIA PESANTE «Non c’è il clima ideale»: senza troppi giri di parole, il presidente genoano Preziosi (oggi padrone di casa a Pegli nell’ultimo allenamento pre-gara della Nazionale di Conte) illustra l’atmosfera che si respira sotto la Lanterna, in una vigilia che non può essere la stessa antecedente al dramma-bis di sabato scorso. Due alluvioni in trentasette giorni, un territorio martoriato, centinaia di frane e senzatetto, un’emergenza che continua da giorni, con l’ultima allerta-2 rientrata solo ieri a mezzanotte. Neppure l’annuncio di una Nazionale rossoblucerchiata è riuscito sinora a scaldare gli animi. La speranza è in un’inversione di rotta all’ultimo minuto.

 

OCCHI APERTI Il prato è stato rizollato in toto prima di Samp-Milan, quindi ha sostenuto venerdì scorso lo sforzo dell’Italrugby (con danni comunque contenuti). Grazie a un intervento-tampone successivo che si concluderà oggi, nonostante qualche eccessivo allarmismo, sarà a posto per la partita. Una sfida giudicata non proprio «a rischio» dalle forze dell’ordine, anche se i timori (soprattutto per il numero dei sostenitori ospiti) ci sono, eccome. Di qui la decisione di utilizzare complessivamente circa quattrocento uomini, grazie anche a rinforzi dai reparti della Mobile di varie parti d’Italia. Con quella domanda che molti genovesi continuano a porsi: ma era proprio necessario giocare?

Fonte: GAZZETTA (F. GRIMALDI)

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom