Rassegna Stampa

Conte zittisce Bonucci

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 08-10-2014 - Ore 10:47

|
Conte zittisce Bonucci

Ha chiesto a tutti di sciacquarsi la bocca, salvo poco dopo dover chiudere la sua. È Leonardo Bonucci, match winner di Juventus-Roma grazie a un gol tanto bello quanto controverso a causa della posizione di Vidal oltre i difensori giallorossi e proprio davanti al portiere della Roma Skorupsky. «Sciacquatevi la bocca», aveva scritto ieri notte su Twitter e Instagram il difensore viterbese. Messaggio condito da hashtag che certo non hanno contribuito a rassenerare gli animi del dopo partita:#vincereèlunicacosachecon-
ta #3punti #godoancora.

Dopo qualche ora – e molte proteste – il dietrofront: «La mia non voleva essere una polemica, ho il massimo rispetto per tutti quanti portano i colori giallorossi, sulla maglia e nel cuore. Non volevo attaccare nessuno, chi mi conosce sa che quello è il mio modo di esultare», ha detto dall’Aula magna del centro tecnico di Coverciano. A silenziare Bonucci il nuovo codice etico in fatto di comunicazione imposto dal ct Antonio Conte, pochi mesi mesi fa suo allenatore a Torino.

A spiegare le nuove regole dopo il chiarimento tra calciatore e tecnico – che ha preso la forma di un’autentica sfuriata del ct – è stato il team manager Gabriele Oriali«Leo sa di aver sbagliato, accettiamo le sue scuse – ha detto l’ex dirigente dell’Inter -. Quando si varcano i cancelli di Coverciano ci sono regole, anche non scritte, che vanno rispettate. Mi auguro di tutto cuore che certe cose non succedano più. Se a una certa ora i giocatori si sconnettessero sarebbe meglio».

 

Bonucci ha poi ribadito che non voleva offendere nessuno ma festeggiare una rete che a un difensore non capita spesso di segnare. «Un gol in quel modo so che non lo farò mai più in carriera – ha detto lo juventivo - Il mio era semplicemente un modo di fare una dedica agli amici. Ho vissuto una felicità prolungata per due giorni. È vero, sinceramente potevo farne a meno, e sono il primo ad ammettere che in certe situazioni dovremmo essere noi giocatori a smorzare i toni delle polemiche. Porto il massimo rispetto per i tifosi della Roma, i giocatori, la società e anche per e il diesse Walter Sabatini, con il quale in mix zona c’è stato un simpatico scambio di battute».

A proposito di battute, spicca quella dell’attaccante giallorosso Alessandro Florenzi«A Coverciano, quando siamo arrivati in ritiro – ha raccontato Bonucci – mi ha detto: “se ci riprovi altre dieci volte, non la prendi nemmeno”».

Una partita, quella dello Stadium, che sembra continuare nonostante il triplice fischio dell’arbitro. L’attaccante della Juventus Alvaro Morata, in ritiro con l’Under 21 spagnola, ha parlato dello scontro con il difensore greco della Roma Kostas Manolas che ha causato l’espulsione di entrambi. «Se l’è presa con me, ma io non avevo detto niente», ha detto l’attaccante bianconero.

Fonte: il tempo (D. Di Santo)

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom