Rassegna Stampa

Cremona, in arrivo la richiesta su Conte Catanzaro va avanti

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 24-06-2015 - Ore 06:39

|
Cremona, in arrivo la richiesta su Conte Catanzaro va avanti

GAZZETTA DELLO SPORT – CENITI - Non solo Catania. Ci sono altri due fronti aperti nella lotta alle combine: Cremona e Catanzaro. E sono fronti destinati a fare parecchio rumore, a partire dalle imminenti decisioni di Roberto di Martino, titolare delle indagini sul calcioscommesse. Cominciamo da qui. 
CONTE IN ATTESA Il pm di Cremona in questi giorni sta limando le richieste di rinvio a giudizio: dovrebbero essere un centinaio le persone coinvolte con vari capi d’accusa. La più pesante è l’associazione a delinquere finalizzata alla frode sportiva, quella «leggera» riguarda la sola frode. Calciatori (ex e in attività), dirigenti e allenatori: c’è di tutto nelle carte dell’inchiesta, compreso un elenco corposo di partite considerate truccate (A, B e Lega Pro). Tanti i nomi eccellenti a rischio processo. Si va da Stefano Mauri a Omar Milanetto; da Beppe Signori a Gigi Sartor; da Mauro Bressan a Stefano Bettarini; da Cristiano Doni a Sergio Pellissier; da Stefano Colantuono ad Antonio Conte. Proprio la posizione del c.t. italiano è stata di recente al centro dell’attenzione: tre i memoriali depositati dai suoi legali (Arata e Cammarata), compreso uno firmato proprio dal tecnico(indagato di frode sportiva per le gare Novara-Siena e AlbinoLeffe-Siena). Conte considera assurda la sua situazione e confida nell’archiviazione. Se non arrivasse, allora chiederà il rito immediato. Retromarcia, invece, sull’ipotesi dimissioni dalla Nazionale in caso di tempi lunghi sul processo. Il c.t. dovrebbe esserci nell’elenco preparato dal pm, almeno per la sfida di Bergamo. 
CATANZARO L’inchiesta di Catanzaro (50 arresti e gare di Lega Pro e Serie D nel mirino) non si è fermata: dopo la seconda puntata con il coinvolgimento del Teramo (e quindi promozione in B in discussione) non sono escluse altre sorprese. Al vaglio ci sono le posizioni di Salernitana e Benevento. Da capire se gli inquirenti troveranno elementi sufficienti per nuovi avvisi di garanzia. 

Fonte: GAZZETTA DELLO SPORT – CENITI

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom