Rassegna Stampa

Da Pallotta a Conti, auguri Roma

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 14-03-2014 - Ore 08:24

|
Da Pallotta a Conti, auguri Roma

E’ stata una giornata di compleanni, ieri, per la Roma. James Pallotta, Bruno Conti, Sebino Nela, Picchio De Sisti. L’As Roma ha fatto gli auguri al proprio presidente tramite il proprio sito ufficiale, invitando i propri tifosi a fare altrettanto tramite il profilo Twitter della società. Ecco il messaggio d’auguri pubblicato sul sito: «Il presidente Pallotta oggi compie gli anni: sentiti auguri da tutta l’AS Roma, a partire da dirigenti, staff e giocatori fino a tutti i dipendenti e collaboratori del club! Quello di oggi (ieri, ndr) è il secondo compleanno celebrato da James Pallotta da presidente del club giallorosso, di cui è a capo dal 27 agosto 2012. Lunedì sera, Rudi Garcia e i suoi ragazzi, affronteranno l’Udinese all’Olimpico e avranno quindi, uno stimolo in più per recapitare a Boston i migliori auguri possibili! Happy birthday, Mr. President!». Dai 56 anni di Pallotta ai 59 compiuti da Bruno Conti. Che ha parlato a Roma Channel, a margine della sua visita alla mostra “Roma Ti Amo” a Testaccio. «Più legato al numero 7 o al numero 11? Il 7 è il mio numero, l’11 l’ho indossato sporadicamente. Un ricordo particolare di Liedholm? E’ stata la mia vita. Mi ha riportato a Roma per vincere lo scudetto. Mi ha insegnato tutto sotto l’aspetto calcistico e umano. Qual è il cimelio che manca in queste bacheche? Avrei preferito ci fosse la Coppa dei Campioni – risponde Conti a proposito dell’esposizione dedicata al club giallorosso, allestita alla Factory Pelanda – , quello che è mancato in quegli anni bellissimi. E’ mancata a me, ma soprattutto ai nostri tifosi. Ma entrare qui dentro è emozionante, è bello ripercorrere la storia. In questa mostra ci sono ricordi bellissimi. E’ emozionante, per chi è cresciuto nella Roma lo è di più».

Conti, interpellato sul momento attuale dei giallorossi, individua quelli che secondo lui sono i punti in comune con la sua Roma, che vinse lo scudetto nella stagione ’82-’83: «La programmazione, frutto del lavoro, della serietà e della competenza. Vorrei fare complimenti a Sabatini, è una persona competente che ha il merito di aver costruito questa squadra. L’importante è avere una società alle spalle che ti permette di fare questo lavoro, come è successo nel mio caso con il settore giovanile. E sottolineo la bravura di questo grande tecnico, che si è inserito benissimo. È di buon auspicio anche per il futuro». «La cosa importante è il gruppo, alla fine vince sempre il gruppo e questo grande timoniere che è Garcia – conclude Conti – Faccio un in bocca al lupo a Strootman, la sua voglia di rientrare in campo domenica scorsa è una dimostrazione di professionalità. Avere giocatori di carattere come lui è un auspicio per il futuro. Lunga vita a questa Roma, ci siamo e ci saremo sempre». E tanti auguri ancora a Conti per i suoi 59 anni, come a Sebino Nela, che ne ha compiuti 53, e a Giancarlo De Sisti, che ne ha compiuti 71. Tre pezzi di storia della Roma, nati nello stesso giorno del presidente.

Fonte: Il Romanista

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom