Rassegna Stampa

Da Rudi elogi a Cole, Uçan e Paredes: «In campo con il giusto atteggiamento»

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 19-07-2014 - Ore 08:55

|
Da Rudi elogi a Cole, Uçan e Paredes: «In campo con il giusto atteggiamento»

Alla fine, Rudi Garcia è soddisfatto. L’aria che si respira è positiva. A parte il caso Benatia, c’è da essere ottimisti. O forse c’è da esserlo comunque. Bastava guardare la tribuna del Manlio Scopigno per rendersene conto. «La partita è arrivata presto, con pochi giorni di allenamento. Ma era anche l’occasione per dare possibilità ai giovani della Primavera. Mi è piaciuto l’atteggiamento dei nuovi come Cole e Uçan: sono entrati in campo con voglia e fiducia. Paredes? Mi ha soddisfatto, è tornato migliorato sul piano fisico. Mi è piaciuto il suo modo di giocare, anche sul piano difensivo. È stato bello aver visto tanti tifosi, non solo per Iturbe ma per la squadra intera. Dobbiamo aspettare un po’ per vedere in campo lui e Keita. La strada è lunga, bisogna lavorare tanto. Per il momento tutto va bene, mi piace questa rosa. È bello vedere i tifosi felici. Abbiamo tutti una grande voglia di vincere», il messaggio di Garcia suona forte e chiaro. Nainggolan è belga ma le sue origini indonesiane lo fanno essere il più ricercato e il più festeggiato dai cronisti che arrivano da oltre oceano. Lui risponde, sorride e si gode la Roma. «Vogliamo continuare il lavoro fatto lo scorso anno. I rinforzi ci aiuteranno a raggiungere i nostri obiettivi. Abbiamo anche la Champions, cerchiamo di toglierci qualche soddisfazione in più. Ucan? Si vede che ha qualità, è molto giovane, può diventare un giocatore importante. Speriamo ci dia una mano».

CAMBIO MAGLIA
Radja cambia maglia, passa dal 44 al 4. E spiega: «Mi era stato dato dai miei ex compagni e mi ha portato fortuna, l’ho ripreso per continuare a fare bene con la Roma». Un suo parere su Cole, infine. «Si sapeva già prima che ha fatto un’ottima carriera, poi ha avuto meno visibilità per una stagione, ma non si può giudicare un giocatore per un anno che va male. Sappiamo di avere una squadra forte, dovremo stare attenti a dire che lo siamo, ogni partita va giocata ma con questo entusiasmo possiamo solo migliorarci». Entusiasmo rotto dal caso Benatia. «Si sta allenando alla grande, è un professionista. I problemi che ha con la società riguardano lui, per noi giocatroi non è un problema. E’ sereno e si sta allenando alla grande».

SOMMA CAPITANO
Il giovane Michele Somma, centrale della Primavera di Alberto De Rossi e figlio del tecnico Mario Somma, si gode la piccola soddisfazione di aver indossato la fascia di capitano della Roma. «È stata una bellissima esperienza, ringrazio tutti per l’opportunità, spero di continuare così. I miei idoli? Mi ispiro a Cannavaro e Sergio Ramos». Molto bene.

Fonte: IL MESSAGGERO (A. ANGELONI)

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom