Rassegna Stampa

Dall’occhio di falco alle rose di 25 Tutte le novità della stagione

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 28-07-2015 - Ore 07:56

|
Dall’occhio di falco alle rose di 25 Tutte le novità della stagione

GAZZETTA DELLO SPORT - IARIA - L’occhio di falco e il tetto alle rose, la tv della Lega e i primi abbozzi del fair play italiano. Sono diverse le novità di questa stagione in Serie A. La più evidente, per il pubblico, sarà l’ingresso della tecnologia negli stadi. 
OCCHIO DI FALCO Proprio in questi giorni si stanno montando nei 15 impianti del massimo campionato le telecamerine (7 per porta) che serviranno per dirimere i dubbi sui gol fantasma: un impegno da 2,3 milioni all’anno, a carico delle società. A inizio agosto cominceranno le ispezioni dei certificatori Fifa: il nuovo sistema sarà pronto in tutti gli stadi per la prima gara casalinga. Di cosa si tratta esattamente? Le telecamere memorizzano la posizione del pallone segnalando all’arbitro quando ha varcato completamente la linea di porta. Hawk-Eye in Serie A, come in Premier e Bundesliga, ma non andranno in pensione gli assistenti di porta. 
ROSE A 25 Stop alle rose extra-large. La Serie A era arrivata a oltre 50 tesserati in media per squadra, figli di un fantacalcio spregiudicato (Parma docet). La Figc ha imposto il tetto agli organici sulla falsariga delle competizioni Uefa: 25 giocatori per squadra, di cui 8 formati localmente (cioè tesserati per tre stagioni tra i 15 e i 21 anni) e nello specifico 4 nello stesso club e 4 in un qualsiasi club italiano; illimitato il numero di Under 21. Deroga per il 2015-16: le società che non disponessero di almeno 4 calciatori cresciuti nel proprio vivaio, potranno integrarli con quelli formati in Italia. Sarà possibile, nel corso della stagione, sostituire un portiere con un altro portiere, procedere ad altri due avvicendamenti (per una sola volta), rimpiazzare chi ha risolto il contratto, chi si è visto revocare il tesseramento e lo straniero che non ha ricevuto il transfer. La stretta nei parametri economico-finanziari si concretizzerà nel giro di 3 anni, con l’approdo al pareggio di bilancio: è stato reso già obbligatorio il pagamento dei debiti con i club esteri. 
DIRITTI TV Sky mostrerà tutto il campionato, con l’esclusiva di 132 partite, cioè gli scontri diretti di medio-bassa classifica. Mediaset trasmetterà le partite in casa e trasferta di 8 big: ha scelto Juve, Milan, Inter, Roma, Napoli, Lazio, Fiorentina e Genoa. Cambio per i diritti accessori: le telecamere negli spogliatoi, le interviste all’intervallo e la priorità nel parlato post-gara saranno un’esclusiva di Mediaset, non più di Sky. La Lega ha potenziato la qualità del prodotto aumentando il numero di telecamere (16 per un big match, 14 e 12) e si è lanciata nell’avventura editoriale di Serie A Tv: tre partite in streaming a giornata e un corollario di magazine.

Fonte: GAZZETTA DELLO SPORT - IARIA

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom