Rassegna Stampa

De Rossi a Empoli: Paperone chiede strada a Cenerentola

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 13-09-2014 - Ore 08:30

|
De Rossi a Empoli: Paperone chiede strada a Cenerentola

Per fortuna, a tranquillizzarci sul fatto che la vita sia variegata e quindi di fatto imprevedibile, ci pensano a volte anche i proverbi. Per chi ci crede (noi fra questi), il vecchio adagio recita: «I soldi non fanno la felicità». Quanto basta perché la sfida di oggi tra Empoli e Roma resti potenzialmente aperta a qualsiasi risultato, visto che – se si dovesse considerare solo il denaro sul piatto – la partita potrebbe anche non disputarsi. E se avete dei dubbi, guardate le tabelle sugli ingaggi della Serie A e scoprirete che Daniele De Rossi, da solo, al lordo guadagna più di tutta la squadra di Sarri (cenerentola della Serie) messa assieme: quasi 13 milioni, bonus compresi, contro 11 milioni. 

 


22 VOLTE TAVANO Il centrocampista della Roma, com’è noto, è il giocatore più pagato del nostro campionato, e questo rende quello giallorosso il club che ha il secondo monte stipendi più alto del torneo (circa 98 milioni) dopo quello della Juve (quasi 118 milioni).

 

 



CAPITAN PRESENTE  Probabilmente una responsabilità in più per Daniele che, se l’assenza di Totti oggi per turnover fosse confermata, sarebbe chiamato al solito a essere il capitano di giornata, mettendo in campo tutta la grinta e la sapienza possibili. Comprensibile, visto che mercoledì prossimo in Champions League, contro il Cska Mosca, il centrocampista sarà assente per via dell’ultima giornata di squalifica che si trascina dalla sfida galeotta dell’8 marzo 2011 contro la Shakhtar Donetsk, quando una gomitata gli costò tre turni di stop, due dei quali scontati nel preliminare di Europa League dello stesso anno contro lo Slovan Bratislava. Insomma, nessun dubbio che la carica di Daniele sia al massimo, anche perché – negli unici due precedenti al Castellani – Daniele ha sempre perso.(2005 e 2007). 

 


TOSCANA FELIX  In ogni caso, se è vero che la Roma non vince a Empoli dal 2003 (negli ultimi tre match il bilancio è stato di due sconfitte e un pari), alcuni precedenti incoraggiano la squadra di Garcia: il primo successo dello scorso campionato è arrivato in Toscana (a Livorno, con gol anche di De Rossi, l’unico in campionato) e l’ultimo idem (a Firenze). Non solo: nelle ultime due stagioni i giallorossi hanno sempre vinto in Toscana (Siena, Livorno e Firenze in campionato e Coppa). Abbastanza perché l’allenatore francese affidi la stessa «mission» a capitan De Rossi, esponendogli tutte le cautele del caso. Perché una cosa è certa: se la Roma oggi vorrà sbancare Empoli, non potrà contare solo sulla busta paga. Il calcio è (anche) tanto altro. E aggiungeremmo: per fortuna. 

Fonte: Gasport

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom