Rassegna Stampa

De Rossi ai baby tifosi: «È vero, segno poco»

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 17-04-2015 - Ore 08:40

|
De Rossi ai baby tifosi: «È vero, segno poco»

In un momento di grande tensione tra una cospicua parte della tifoseria, che ha annunciato la contestazione per la gara di domenica contro l’Atalanta, e la proprietà americana, a recitare il ruolo di mediatori ci hanno pensato ieri i calciatori giallorossi, protagonisti di una vera e propria «operazione simpatia». Morgan De Sanctis e Victor Ibarbo in un centro commerciale in via Appia Nuova, e Daniele De Rossi nel Roma Store di via Arenula, hanno incontrato i tifosi.

Ad attendere il centrocampista un centinaio di persone, che lo hanno applaudito al suo arrivo. De Rossi si è fermato poi per rispondere alle domande di alcuni bambini presenti, lontano dalla presenza dei cronisti ma vicino alle telecamere di Roma Tv. «Con l’Atalanta non ci sarò - le sue parole - ma mi prenoto per un gol contro l’Inter, la prossima settimana, perché effettivamente segno poco». Se la gara con l’Atalanta rappresenta il presente, ieri è stata una giornata importante anche per il futuro societario.

 

«Solo buone notizie», è stato il commento di Mark Pannes, responsabile del progetto del nuovo stadio della Roma, al termine di un incontro in Campidoglio con il sindaco Ignazio Marino, in cui si è fatto il punto sul nuovo impianto che dovrà sorgere a Tor di Valle. Confermata la data del 15 giugno per la presentazione del progetto definitivo, come già annunciato dal sindaco e ribadito ieri dall’assessore all’Urbanistica Giovanni Caudo. «È stata confermata - le sue parole - la scadenza del 15 giugno per la presentazione del progetto, ci siamo aggiornati e ci siamo dati uno scadenzario. Ci vedremo diverse volte da qui alla presentazione del progetto definitivo».

Fonte: CORSERA (G. PIACENTINI)

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom