Rassegna Stampa

De Rossi, il nodo da sciogliere

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 01-07-2013 - Ore 12:00

|
De Rossi, il nodo da sciogliere

Daniele De Rossi ha chiuso da protagonista la sua avventura alla Confederations Cup. E’ uno dei leader della Nazionale di Prandelli, un punto interrogativo per la Roma, che potrebbe prendere in considerazione una sua cessione. De Rossi ha voglia di andare in vacanza. E’ stata una stagione lunga e impegnativa. Per certi versi anche logorante.[...]

 

L’ESIGENZA DI CAPIRE - Daniele De Rossi vuol vederci chiaro. Dopo le vacanze proverà a farlo. Si unirà ai compagni alla fine di luglio, prima di partire per la tournèe negli Stati Uniti e dopo che la Roma si sarà messa alle spalle la prima fase di lavoro con Rudi Garcia a Riscone di Brunico. De Rossi sente le voci, lo raggiungono anche in Brasile. Sente dire che la sua permanenza alla Roma può essere messa in discussione. Qualche giorno fa parlò di calunnie, per denunciare il clima ostile che avvertiva nei suoi confronti. De Rossi ha il contratto più alto della Roma. Guadagna sei milioni di euro netti all’anno. Un rinnovo ottenuto lo scorso anno, da vero top player. Un ingaggio che è diventato un pesante fardello. Per il giocatore che dopo Totti rappresenta la Roma nel mondo e che ha fatto del senso di appartenenza una scelta di vita. [...]

 

 

NUOVO CORSO – Oggi c’è un allenatore, Garcia, che lo sta aspettando. Finora solo uno scambio di sms, il modo più facile e meno impegnativo per conoscersi e per augurarsi buon lavoro. De Rossi vuole capire quali sono le reali intenzioni della società. Ma non sarà mai lui a fare la prima mossa, non sarà lui a chiedere di andarsene. La Roma se la sente nella pelle, anche se lo fa soffrire. Se la società dovesse proporgli un trasferimento sarà lui a decidere. [...]

RILANCIODe Rossi vuole giocare in una Roma più competitiva. Vuole riscattare l’ultima stagione, ricominciare da zero. Ma vuole farlo in un ambiente che rispetti la sua professionalità, il ruolo che ha nella squadra giallorossa da anni, il fatto di non aver mai evitato di assumersi le sue responsabilità. Oggi la quotazione di De Rossi non è quella di qualche anno fa. Ai tempi di Spalletti Real Madrid e Chelsea avrebbero partecipato a un’asta se la Roma avesse deciderlo di cederlo. E si sarebbe partiti da 50 milioni. Oggi il cartellino di De Rossi vale meno. [...]

Fonte: Corriere dello Sport – G.D’Ubaldo

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom