Rassegna Stampa

De Rossi: Roma brava a recuperare ma il Napoli merita il secondo posto

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 15-05-2016 - Ore 07:59

|
De Rossi: Roma brava a recuperare ma il Napoli merita il secondo posto

CORRIERE DELLA SERA – PIACENTINI - Come contro il Genoa, dopo il gol non ha esultato. A differenza dei suoi ex tifosi genoani, però, i suoi ex tifosi milanisti hanno applaudito Stephan El Shaarawy, all’ottavo gol romanista in mezzo campionato. Il Faraone, sotto gli occhi di Antonio Conte, che ha preso appunti in tribuna e che quasi sicuramente lo porterà in Francia agli Europei, ancora una volta si è dimostrato decisivo per consentire alla Roma di Spalletti di centrare la quattordicesima vittoria nel girone di ritorno, che insieme ai 4 pareggi e all’unica sconfitta contro la Juventus portano lo «score romanista» a 46 punti.

Un punteggio potenzialmente da scudetto - in proiezione sarebbero 92 punti, uno in più rispetto alla Juventus campione d’Italia - ma che, per colpa di un girone d’andata chiuso a 34, si scontra con quello reale che dice 80.

Anche questo è un record, perché mai nei campionati a 20 squadre la terza classificata ha ottenuto un punteggio così alto. Salah con il gol al Milan è salito a 14 reti in campionato mentre Emerson Palmieri è stato il ventesimo marcatore stagionale (comprese le coppe).

Difficile fare meglio il prossimo anno, ma non impossibile. È questa, almeno, la speranza di Daniele De Rossi che ha in mente anche la ricetta giusta per migliorare la squadra e anche la posizione in classifica. «Confido in Spalletti - le sue parole a fine partita - e nella sua voglia di vincere, è tornato a Roma per questo. Se io fossi l’allenatore o il presidente terrei tutti i giocatori che ci sono, sarebbe già un grande risultato. Il problema non è ritrovare la forma, ma mantenere la stessa qualità della rosa. Se è più la soddisfazione per il terzo posto o il rimpianto per il secondo? La squadra è forte, abbiamo passato un periodo negativo tra ottobre e dicembre, però siamo stati bravi a tirarci fuori».

L’epilogo del campionato ha comunque rispecchiato i valori: «Credo che il Napoli abbia meritato il secondo posto, anche per il rendimento di alcuni suoi giocatori come Higuain. Noi abbiamo sprecato delle occasioni, su tutte cito la partita con il Bologna in cui abbiamo colpito tantissimi pali. Ma alla fine è giusto così».

Fonte: Corriere della Sera - Piacentini

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom