Rassegna Stampa

De Rossi volta pagina: “Risorgeremo insieme”

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 31-07-2013 - Ore 08:00

|
 De Rossi volta pagina: “Risorgeremo insieme”

 All’alba di domani, alle 4 di mattina (le 21 nello stato del Missouri), la Roma scende in campo per la prima amichevole della sua tournée negli Usa, la quarta dall’inizio della nuova stagione. Il Livestrong Sporting Park di Kansas City sarà sold out, tutto esaurito (circa 20.000 spettatori) come dice fiero il ceo Italo Zanzi che ieri ha accolto il presidente James Pallotta, arrivato in giornata per salutare Garcia e i giocatori. Il test sarà di prestigio e anche impegnativo: l’avversaria è l’All Stars Mls, cioè la selezione dei migliori calciatori della Major League Soccer che è il campionato principale della lega statunitense e canadese, fondata vent’anni fa nella stagione precedente al mondiale organizzato negli Stati Uniti nel 1994, quello che si concluse a Pasadena con la finale persa dall’Italia ai rigori contro il Brasile del romanista Aldair.

 

 
TOCCA A MORGAN –  La partita contro l’All Stars Mls di Henry e Di Vaio sarà trasmessa in diretta da Roma Channel: l’orario non è invitante, ma la curiosità di vedere finalmente il debutto di De Sanctis, nuovo portiere titolare, è grande. Ultimo acquisto di Sabatini e al tempo stesso il più atteso, diventa la novità assoluta da gustarsi nell’amichevole di Kansas City. I portiere è pronto, avendo lavorato con Benitez nel ritiro di Dimaro, e nelle tre gare dell la tournée dovrà solo approfondire la conoscenza con i nuovi compagni.

 
TORNA DANIELE –  E’ anche la prima stagionale per De Rossi, dopo la splendida avventura in Brasile, con l’Italia, nella Confederations Cup. Garcia ha provato De Rossi da centrale di centrocampo, ruolo fin qui assegnato a Pjanic e Strootman (e a Jedvaj). Il francese lo ha sistemato davanti alla difesa anche quando è passato al 4-1-4-1, sistema di gioco che per mancanza di ali e centravanti, può diventare l’evoluzione del 4-3-3. Daniele si riprende insomma il posto, in attesa di sapere se lascerà il club giallorosso: «Io sto benissimo, la mia fortuna è stata giocare con la nazioanle in Confederations. Questo è un paese che amo. Ero qui una settimana fa, è un piacere esserci tornato per giocare. La Roma deve risorgere dalle ultime stagioni negative e si inizia da qui, dalla preparazione, per costruire una stagione importante. La squadra è sempre stata forte, anche se le cose non sono andate bene. Qualcosa ci manca, ma lo scopriremo. Manca forse un pizzico d’entusiasmo, vincere qualche partita può aiutarci. Strootman è un giocatore importante, sicuramente un grande innesto. Nell’All Stars conosciamo quelli che hanno giocato in Europa. Sono contento che il mister ha fiducia in me, sono a disposizione come sempre, una cosa che è stata sempre sottovalutata. Ho giocato da regista, da intermedio e anche in difesa. Questo dimostra la mia disponibilità al cento per cento».

 

 
ESPERIMENTI E ASSENZE -  Maicon e Osvaldo lavorano ancora in palestra. Senza Borriello e Destro, Garcia sta provando Lamela centravanti. L’unica alternativa all’argentino, come prima punta, è Totti, anche se il francese vede il capitano più da trequartista o da esterno. Jedvaj, invece, è stato spostato lateralmente, da terzino destro.

Fonte: Il Messaggero

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom