Rassegna Stampa

De Sanctis: i pareri di Tacconi, Lorieri e Pagliuca

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 08-09-2013 - Ore 15:45

|
De Sanctis: i pareri di Tacconi, Lorieri e Pagliuca

STEFANO TACCONI - Tacconilancia De Sanctis e fa i complimenti alla Roma per la scelta. «E’ sicuramente un buon portiere e la società secondo me ha fatto una valutazione davvero azzeccata quando ha deciso di affidarsi a lui», dice l’ex juventino. 
«De Sanctis vanta dei buoni campionati alle spalle, ha una comprovata esperienza e in circolazione è quanto di meglio si potesse individuare. Ma è riduttivo immaginare che tutto debba dipendere solo dal portiere: l’importante è lavorare sugli equilibri giusti, a livello di uomini e di assetto, per riuscire a prendere pochi gol, avere una difesa affidabile e un portiere che possa fare la propria parte. Di sicuro De Sanctis è il migliore delle ultime stagioni giallorosse in una squadra che mi sembra molto interessante». Le ispira fiducia De Sanctis in funzione del lavoro di Garcia? «Questo allenatore sta facendo una cosa semplice: gli piace Conte, lo segue e lo studia, e prova ad applicare per la Roma il sistema della Juve. La scelta di De Sanctis penso che abbia rivalutato il ruolo in un contesto dove in questi anni spesso i portieri sono andati in difficoltà al di là delle proprie qualità o delle carenze». (...)

FABRIZIO LORIERI -  Facile: è un valore aggiunto. Te lo spiega così, Morgan De Sanctis, Fabrizio Lorieri, con una semplice plusvalenza di parole: «E’ un grande portiere per una grande squadra». Punto. Da ex portiere giallorosso non può che promuovere la scelta di portare Morgan, «che è anche un amico». «Anche perché - aggiunge - è una garanzia assoluta. Dopo Udine e Napoli, De Sanctis si è ormai abituato alle piazze importanti». (...)Questa potrebbe essere la volta buona. «C’è una difesa con un portiere molto forte, e la squadra fa divertire quando attacca e non trema quando deve difendere. La Roma negli ultimi anni ha avuto squadre con grandi giocatori, ma quest’anno sono stati fatti gli innesti giusti. Totti che sembra ringiovanito, il centrocampo, la difesa. E poi Morgan, appunto. E’ un insieme di cose - chiude Lorieri - c’è la tranquillità giusta per raggiungere obiettivi di livello".

 

GIANLUCA PAGLIUCA - Anche chi osserva da un po’ più lontano vede di buon occhio l’arrivo e l’utilizzo di Morgan De Sanctis. E’ Gianluca Pagliuca, che dice sì all’impiego di «uno dei migliori portieri in circolazione». O forse è anche più di così. «Per la Roma è un innesto davvero importante - commenta l’ex numero uno della Nazionale - De Sanctis ha grande sicurezza, determinazione, capacità. Peccato abbia l’età che ha». A 36 anni si può ancora essere decisivi, no? «Per due stagioni e con quelle caratteristiche certo che si può - aggiunge Pagliuca - De Sanctis è un portiere sicuro. Magari può sbagliare una volta, come tutti, ma la partita dopo stai sicuro che fa bene». Il salto di qualità nel temperamento di Morgan è arrivato con la maglia del Napoli, secondo Pagliuca. «Ha mostrato una carica maggiore e una determinazione incredibile. Mica dettagli, perché a Roma conta molto come ti ambienti». (...)

Fonte: Corsport

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom