Rassegna Stampa

De Sanctis: «È vietato abbassare la guardia»

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 29-10-2013 - Ore 09:11

|
De Sanctis: «È vietato abbassare la guardia»

Morgan De Sanctis è intervenuto ieri sera a Tiki Taka su Italia 1. «Tutto quello che sta succedendo è meraviglioso: per certi versi inaspettato e non preventivabile, ma per altri assolutamente meritato. La vittoria con l’Udinese è stata molto sofferta, ma il gol di Bradley è il significato di quanto in questa squadra tutti siano protagonisti, tutti a disposizione della squadra stessa. Il cammino, però, è talmente lungo che è presto per parlare: noi vogliamo toglierci delle soddisfazioni, ma le prerogative che non devono mai mancare sono il lavoro, la compattezza e il sacrificio. Non dobbiamo assolutamente abbassare la guardia». E ancora. «Con Totti ho fatto tutta la trafila delle nazionali giovanili, quello che più mi ha impressionato di lui, da compagno, è la fantastica capacità di relazionarsi con tutti, dal più esperto al più giovane. Totti è soprattutto quello che viviamo noi nello spogliatoio, all’esterno invece è percepito con un po’ di sudditanza. Con Garcia l’impatto è stato eccezionale: è una persona di un’intelligenza e cultura superiore. In cinquanta giorni ha imparato un italiano che gli permette di reggere qualsiasi discorso a qualsiasi livello. Poi come allenatore è incredibilmente preparato».

 
«DIFENDERE LA POSIZIONE»
Il ds Walter Sabatini, invece, ieri sera era al Processo del lunedì su Raisport. «Scudetto? È una parola che esiste ma noi adesso pensiamo a fare bene le nostre cose e non ci sembra il caso di parlare di scudetto. È una cosa che non ci riguarda, ma di certo vogliamo difendere la nostra posizione il più a lungo possibile. Garcia è un allenatore straordinario, un grande allenatore di campo non uno psicologo. Le sue sostituzioni si possono giocare al lotto: non le sbaglia mai».
 
APPROVATO IL BILANCIO
L’Assemblea dei soci ieri ha approvato il bilancio della società relativo all’esercizio chiuso al 30 giugno 2013 e preso atto di quello consolidato al 30 giugno 2013. L’assemblea ha deliberato la copertura della perdita di esercizio, pari a 43 milioni di euro, mediante utilizzo integrale della Riserva Sovrapprezzo Azioni e della Riserva 10% scuole giovanili, per complessivi 15,5 milioni di euro, e di riportare a nuovo il residuo importo di 27,5 milioni di euro.

Fonte: IL MESSAGGERO

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom