Rassegna Stampa

Delusione Roma. La «toppa» è Spolli

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 03-02-2015 - Ore 07:51

|
Delusione Roma. La «toppa» è Spolli

L’ultimo rinforzo della Roma arriva in prestito dalla serie B: è Nicolas Spolli, il capitano argentino del Catania, il centrale scelto per sistemare una difesa troppo «scoperta» dopo lo stop di Castan. Sabatini non acquista terzini, niente centrocampista-tampone per l’infortunio di Strootman, l’attacco cambia volto con l’innesto di Doumbia e Ibarbo al posto di Borriello e Destro.

Investiti quasi 18 milioni più i 12.5 del riscatto quasi scontato di Ibarbo e i soldi spesi per i baby Mendez, Ponce, Radonjic e Pepin. Dalle cessioni ricavati 7 milioni con Jedvaj e 500mila euro dal Milan per Destro, sperando che a giugno porti in cassa altri 16 milioni. Nessuno in Italia ha mosso denaro come la Roma, ma la «piazza» storce il naso: Doumbia e Ibarbo entusiasmano meno di altri obiettivi più «affascinanti», il malumore è aumentato dopo aver scoperto l’ultimo innesto non proprio esaltante.

LA «TOPPA» SPOLLI – Il difensore 31enne è una soluzione last minute seguita a tre «no» incassati: il Tottenham non ha fatto sconti su Chiriches, ha proposto il francese Kaboul che però chiedeva alla Roma garanzie sulla permanenza il prossimo anno, svanito anche il tentativo di ripotare a Trigoria il brasiliano Toloi dal San Paolo.E allora Sabatini ha chiuso l’accordo con il Catania, pagando 1 milione di euro il prestito oneroso e fissando a 1 milione e mezzo il diritto di riscatto. Spolli, che guadagnerà circa 500mila euro e ha dalla sua una buona esperienza in serie A, vuole far cambiare idea al diesse che lo considera una soluzione temporanea: «Non arrivo per fare il quarto centrale – dice a Radio Radio – e credo allo scudetto». Ma nella prossima stagione si conta sul recupero di Castan e il rientro di Romagnoli dalla Samp. Non solo: non essendo scontata la conferma di Astori, la Roma si è già attivata per acquistare un altro centrale di livello. Si fa il nome di Morrison dell’Ajax, ma Sabatini ha in testa diversi nomi e in estate tornerà alla carica per Luiz Adriano. Più difficile riprovarci con il deluso Konoplyanka, con cui c’era l’accordo ma il suo status da extracomunitario ha impedito di acquistarlo oltre a Doumbia. Intanto stamattina Spolli sbarca nella Capitale per le visite e va subito in panchina.

BORRIELLO SALUTA – «Ci tengo a ringraziare tutta l’As Roma e tutti i suoi splendidi tifosi per questa avventura vissuta insieme». Borriello torna al Genoa e saluta così, una volta per tutte, il club giallorosso: l’ultimo acquisto della gestione Sensi, che tra un prestito e l’altro è costato una valanga di milioni e anche stavolta si è preso una ricca buonuscita per coprire parte degli ultimi 5 mesi di stipendio che gli spettavano. Insieme a lui lascia Trigoria il baby difensore Somma: prestito all’Empoli con diritto di riscatto per i toscani e controriscatto a favore dei giallorossi. Rimane invece Uçan: ieri è tramontata in extremis l’ipotesi Parma. Confermato anche Sanabria, attualmente al Sub 20 con il Paraguay, mentre Pettinari (di proprietà della Roma) passa dal Latina (dove finisce Valerio Trani) al Pescara, sempre in prestito. Emanuelson era già andato a Bergamo. Senza lasciare rimpianti.

Fonte: A. Austini-Il Tempo

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom