Rassegna Stampa

Demba Ba sfida Gomis

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 29-08-2013 - Ore 08:45

|
Demba Ba sfida Gomis

Ora all’appello manca un centravanti. Se Ljajic prenderà il posto di Lamela (e in attesa che Destro possa tornare utile alla causa giallorossa) a Garcia serve un numero 9. Tutto dipende dalla partenza di Borriello che nei giorni scorsi aveva chiesto alla dirigenza di spalmare l’ingaggio per avere così più ampia libertà di manovra nel trovarsi una squadra. A Trigoria (per ora) hanno risposto negativamente: se ne riparlerà a fine mercato. Tornando al centravanti, l’identikit che trapela è quello di un attaccante che dia profondità alla manovra ma che non faccia ombra a Destro. Tradotto: un elemento che al ritorno di Mattia sia disposto ad accomodarsi (anche) in panchina. Due le piste più calde: una porta a Demba Ba del Chelsea, l’altra a Gomis del Lione. Matri, un altro dei papabili, si è promesso al Milan mentre sia Gilardino (scambio con Borriello) che Hernandez (vicino al Genoa) sono cosiderate carte di riserva da giocare in extremis, qualora non si riesca ad arrivare né al senegalese tantomeno al francese. Da ieri sera Sabatini è tornato a Milano e vi rimarrà fino a domenica per definire le ultime operazioni.

 

 
ETO’O LIBERA IL SENEGALESE –  Da ieri sera Sabatini è tornato a Milano e vi rimarrà fino a domenica. Ultimata la cessione di Tallo all’Ajaccio, il ds guarda con molta attenzione a quanto sta accadendo al Chelsea. L’ingaggio di Eto’o da parte dei Blues fa aumentare le possibilità per Demba Ba di vestire giallorosso. A Ferragosto la Roma ha chiesto l’ex Newcastle in prestito con diritto di riscatto. Mourinho ha però preso tempo: prima voleva definire l’acquisto di uno tra Eto’o e Rooney. L’arrivo del camerunense va a completare una rosa che prevedeva già Torres, Lukaku, Schurlle, Moses e Demba Ba. Sei attaccanti che anche per il club inglese, impegnato su più fronti, sono troppi. Per questo motivo a Trigoria sono in una posizione di attesa. Se il Chelsea accetterà di cederlo in prestito, la situazione legata a Demba Ba potrebbe sbloccarsi rapidamente.

 

 
LA PISTA FRANCESE –  Tuttavia nelle ultime ore Sabatini ha chiesto informazioni anche su Gomis. Il centravanti del Lione vive da separato in casa, avendo rifiutato le proposte di rinnovo pervenutegli dal club. Da oggi – ultimato il ritorno dei preliminari di Champions – il presidente Aulas tornerà ad occuparsi del mercato. Ha già rifiutato un’offerta del Marsiglia di 4 milioni ed è consapevole che dovrà abbassare drasticamente le pretese (due mesi fa chiedeva 15 milioni). Con 6-7 l’operazione può andare in porto. Attenzione però al Newcastle, anch’esso interessato al centravanti.

 

 
ATTESA PER IL DIFENSORE -  In Francia, oltre a Thauvin del Lille, seguito anche il difensore Sakho per il quale ieri il presidente del Psg, Al-Khelaifi, ha speso belle parole: «E’ come un figlio. E’ vero che ho avuto una discussione con lui ma vogliamo che resti e faremo di tutto». Sempre in tema di difensori, sembra essere venuta meno anche la candidatura di Astori: «Il mercato, sia in entrata che in uscita, è chiuso», la nota apparsa ieri sul sito del Cagliari.

 

 
TOTTI E IL RINNOVO –  Intanto da oggi torna operativo il commercialista di Totti, Leonardi. Ormai ogni giorno è buono per un nuovo incontro con la Roma per il rinnovo del capitano che da tempo attende un segnale dalla società.
A Trigoria, nel pomeriggio, cda con Pallotta che parteciperà in video conferenza. Si farà un punto sul mercato.

Fonte: Il Messaggero

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom