Rassegna Stampa

Destro: "L'esultanza? Era per i miei tifosi"

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 22-11-2015 - Ore 08:41

|
Destro:

IL MESSAGGERO-BUTTARO  - Sette punti in tre gare sono tanta roba per Roberto Donadoni. Contro la Roma è arrivato il primo pareggio rossoblù in stagione. «Abbiamo giocato in maniera stupenda e devo dire bravi a tutti i miei ragazzi. E su un campo così non era facile», ha spiegato l'ex ct azzurro. «Sotto il profilo del carattere e del gioco sono orgoglioso dei miei ragazzi. Se avessimo perso sarebbe stata davvero una beffa, visto che c'è stato anche annullato un gol validissimo. Ovviamente le condizioni del campo in questi casi non agevolano neanche il lavoro dell'arbitro, ma è chiaro che gli errori ci sono stati». Sull'ex più atteso della gara ha aggiunto: «Oltre al rigore trasformato, la prestazione di Destro è stata di grande spessore, non soltanto tecnico, ma anche caratteriale. Si è tolto la maglia dopo il gol e questo non mi è piaciuto».

L'ex attaccante giallorosso subito dopo la gara ha spiegato il suo gesto: «Il gol è stata una liberazione perché uscire battuti sarebbe stato amaro. Sono felice per il gol, i miei nuovi tifosi lo meritavano. La maglia azzurra? Ce la metterò davvero tutta per questo obiettivo»

Fonte: IL MESSAGGERO-BUTTARO

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom