Rassegna Stampa

Destro, niente sconti restano i 3 turni di stop

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 18-04-2014 - Ore 07:38

|
Destro, niente sconti restano i 3 turni di stop

Ricorso respinto e conferma delle tre giornate di squalifica per Destro. La Corte di giustizia federale ha rigettato il reclamo d’urgenza della Roma sulla squalifica con la prova tv del bomber giallorosso, punito da Tosel per la manata ad Astori di due settimane fa e incredibilmente sfuggita all’arbitro Massa (che dopo il riposo della settimana scorsa tornerà da arbitro di porta in Parma- Inter). Il verdetto è arrivato intorno alle 18, quasi quattro ore dopo che il dg Baldissoni e l’avvocato Conte avevano presentato la documentazione che avrebbe almeno dovuto alleggerire la squalifica riducendola da tre a 2 giornate con ammenda a carico del club.

 

Durante la discussione, alla quale ha preso parte anche un portavoce di Massa, la Roma ha provato a contestare l’inapplicabilità – per un episodio di gioco visto e sanzionato dall’arbitro – della prova tv usata in questo caso per correggere l’operato dell’arbitro. Baldissoni ha anche fatto notare come altri episodi avvenuti nella stessa giornata (la gomitata di Conti a Pjanic e la manata di Chiellini a Emeghara) non sono stati esaminati. Niente da fare però, così come per i ricorsi presentati per la squalifica di De Rossi dopo Roma-Inter e per la chiusura dei settori dell’Olimpico a causa dei cori contro i napoletani (che però si sono uditi in queste settimane anche in altri stadi italiani).

 

A Trigoria nessuna reazione ufficiale ma il club giallorosso è convinto che si sia creato un precedente molto pericoloso per il calcio italiano, che ha trasformato la prova tv in una moviola a scoppio ritardato. Garcia – che mercoledì aveva parlato di «due pesi e due misure» – dovrà così fare a meno del suo giocatore più prolifico contro Fiorentina, Milan e Catania. Destro quindi avrà solo due chance (Juve e Genoa) per convincere Prandelli a portarlo in Brasile. Una mazzata per l’ex giocatore del Siena che ha sempre ribadito di non essersi nemmeno accorto dell’impatto con l’amico Astori. Se la Corte lo condanna, però, c’è il Monaco che lo corteggia. Negli ultimi giorni, infatti, il club del magnate russo Ryboblev ha sondato il terreno per l’attaccante e presto potrebbe arrivare una offerta importante. Sarà il Porto nelle prossime settimane, invece, a valutare la proposta giallorossa per Jackson Martinez come ha spiegato ieri il suo agente: «La Roma è un grande club, ma il Porto ora ha altro a cui pensare. Se ne riparlerà più avanti».

Fonte: Leggo (F. Balzani)

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom