Rassegna Stampa

Destro, occhio alla Premier

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 08-05-2014 - Ore 07:51

|
Destro, occhio alla Premier

Il suo primo mondiale è lì, a un palmo, quello dato in faccia all’amico Astori, e una partita, lo scontro diretto con la Juve di domenica all’Olimpico: Mattia Destro torna a disposizione dopo quattro turni di squalifica. Stavolta gioca più per l’Italia che per la Roma. Perché quella punizione del giudice sportivo Tosel, con la moviola tv, per la manata al difensore del Cagliari, oltre a danneggiare Rudi Garcia nel periodo cruciale della corsa scudetto, ha fatto venire qualche dubbio a Cesare Prandelli che ormai lo considerava nella lista dei 23 che partiranno per Rio il 5 giugno.

LARGO AL BOMBER - Il 6 aprile, al Sant’Elia, l’uscita di scena da capocannoniere giallorosso: 13 gol e media da far invidia anche a qualche grande bomber d’Europa. La prima tripletta con la Roma proprio nella domenica di Cagliari in cui, velocemente, è passato dal giorno alla notte. Festa e rabbia in poche ore. Garcia gli ha chiesto di continuare gli allenamenti con la stessa applicazione mostrata fino a quel momento. Tutto uguale, come se dovesse scendere in campo. Dopo lo stop lunghissimo per la convalescenza necessaria per ristabilirsi (intervento al ginocchio), non era certo il caso di prendersi una pausa di lavoro. Anzi, qualche addestramento personalizzato per restare in forma e prepararsi per il Brasile. I preparatori giallorossi hanno dato una grande mano al centravanti e di conseguenza al ct. Adesso Prandelli deve solo scegliere: lo farà martedì 13, quando presenterà l’elenco dei 30 pre-convocati per il mondiale dai quali usciranno poi, il prossimo 2 giugno, i 23 definitivi.

SFIDA CON L’EX - Più che Ciro Immobile, quasi certo del posto, il rivale di Destro è Dani Osvaldo, suo compagno nella Roma la scorsa stagione e prossimo avversario domenica all’Olimpico. Ma lo juventino sembra in chiara difficoltà. Tra l’altro la Federcalcio, per i vecchi comportamenti dell’italoargentino, non sarebbe entusiasta di un’eventuale chiamata di Osvaldo che, per la mancata partecipazione alla finale di Coppa Italia il 26 maggio 2013, venne punito e quindi escluso per la Confederations Cup in Brasile nel giugno scorso. Tra l’altro l’ex romanista, a gennaio girato in prestito dal Southampton al club bianconero, ha realizzato solo 5 reti in 29 partite: 3 in Premier con la formazione inglese e 2 in Europa League con la Juve. Prandelli porterà con sè 5 attaccanti. Attualmente i convocabili sono Balotelli, Immobile, Destro, Cerci, Cassano, Insigne, Osvaldo, Gilardino e Rossi. Gli ultimi tre sono più fuori che dentro, anche se è probabile che tutti, martedì prossimo, saranno nella lista dei 30 e quindi lunedì 19 maggio a Coverciano, dove la Nazionale inizierà a preparare il mondiale.

TENTAZIONI INGLESI – Due club si sono fatti vivi ultimamente con il manager di Destro: l’Arsenal, su esplicita richiesta di Wenger che stravede per Mattia, e lo United, con contatto sotto traccia di Martin Ferguson, fratello di sir Alex. Se la società londinese è intenzionata a fare un’offerta alla Roma, non è affatto scontato che anche da Manchester si presentino nei prossimi giorni, dovendo prima ufficializzare il nuovo tecnico. Sabatini, al momento, inserisce tra gli incedibili il centravanti. Bisogna, però, vedere quanto sono disposti a investire dall’Inghilterra: davanti a una proposta robusta, la situazione potrebbe pure cambiare. I due club d’oltremanica seguiranno Destro sia all’Olimpico per la gara con la Juve che il 18 maggio a Marassi, nell’ultimo turno del torneo contro il Genoa (si giocherà alle 15). Il ds si cautela, per ora, bloccando Jackson Martinez (interessamento confermato dal procuratore del colombiano) e Iturbe.

Per il centrocampo contatto per Khedira del Real Madrid: lo stipendio da 5 milioni è il vero ostacolo. A Trigoria, intanto, la Roma di De Rossi ha superato la Sampdoria di Chiesa nei quarti di finale del campionato Primavera: 2 a 0, gol di Somma e Ferri, davanti a Zanzi, Baldissoni e Garcia. Ora i giallorossi affronteranno l’Inter in semifinale.

Fonte: Il Messaggero – U.Trani

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom