Rassegna Stampa

Dilemma Gervinho: lui insiste per giocare, ma la Roma frena

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 06-11-2013 - Ore 08:11

|
Dilemma Gervinho: lui insiste per giocare, ma la Roma frena

Il pareggio di Torino non ha frenato l’entusiasmo dei tifosi della Roma. E se una parte della piazza romanista, imbufalita per l’arbitraggio di Banti (e la successiva cena nello stesso ristorante con l’allenatore del Torino, Giampiero Ventura) che ha penalizzato la formazione di Rudi Garcia, attraverso i social network e le radio private ha organizzato per sabato mattina un sit-in pacifico di protestasotto la sede della Federcalcio, in via Allegri, c’è un’altra parte della tifoseria che ha deciso di «reagire» comprando il biglietto per la partita dim domenica prossima all’Olimpico contro il Sassuolo.

Ieri sera erano stati venduti più di 16 mila tagliandi, che sommati agli oltre 23 abbonati portano il totale a circa 40 mila biglietti già staccati. Esaurita in abbonamento la curva Sud, sold out il distinto riservato alle famiglie già da lunedì, ieri è toccato alla curva Nord e ai distinti Sud far registrare il tutto esaurito. Sono rimasti posti solo per le tribune e cresce sempre di più dentro Trigoria la speranza di veder battuto il record di presenze stagionali (45.900) del big match con il Napoli. Secondo i più ottimisti c’è addirittura la possibilità di sfondare il muro delle cinquantamila presenze, impresa che negli ultimi due anni è riuscita solamente tre volte: due contro la Lazio (in questa stagione gli spettatori erano solo 45 mila) e una contro il Milan nello scorso campionato.

Dopo i due giorni di riposo concessi alla squadra, Garcia comincerà a preparare la sfida col Sassuolo con una doppia seduta di allenamento che sarà ripetuta anche domani. Squalificato Benatia (si sottoporrà a degli esami strumentali per verificare l’entità dell’infortunio al polpaccio rimediato a Torino, al suo posto rientra Castan) e con Totti sicuramente out, l’unico vero punto interrogativo riguarda Gervinho. L’ivoriano ieri non si è visto a Trigoria, e insieme allo staff medico sarà fatto un punto sulle sue condizioni. Lui vorrebbe esserci, anche perché vuole rispondere alla convocazione, che sarà ufficializzata oggi, della sua nazionale impegnata il 15 contro il Senegal. La Roma, vista la natura muscolare del suo problema, vorrebbe evitargli due gare così ravvicinate e una trasferta internazionale. Buone notizie arrivano invece da Mattia Destro, che tra oggi e domani dovrebbe tornare ad allenarsi in gruppo. Il giudice sportivo ha comminato alla società giallorossa una multa di 5 mila euro (più altri 3 mila per lancio di fumogeni) «per avere, al 3’ del secondo tempo, un componente della panchina fatto uso senza autorizzazione di una apparecchiatura ricetrasmittente». Il regolamento non è chiaro e la Roma, che in accordo con la Procura federale utilizza queste apparecchiature dalla prima giornata di campionato e lo comunica all’arbitro prima di ogni gara, farà ricorso.

Fonte: CORSERA - PIACENTINI

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom