Rassegna Stampa

Discriminazione territoriale? A Sesto stadio gratis a meridionali

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 21-12-2013 - Ore 16:27

|
Discriminazione territoriale? A Sesto stadio gratis a meridionali

«Domani in occasione della partita di calcio Pro Sesto- Sambonifacese, tutti coloro che sono nati o sono originari di un comune che si trova a sud di Roma potranno entrare gratis allo stadio Breda». Lo comunica Salvo Zangari, presidente della Pro Sesto, club che milita in Serie D e che quest'anno celebra il centenario, annunciando anche «il successo ottenuto dalla società dopo la presentazione dal ricorso del club biancoceleste relativo alle sanzioni inflitte, tre settimane fa, al termine della gara casalinga contro il Pontisola, per aver, alcuni tifosi della curva, intonato cori discriminatori contro Napoli e i napoletani». Alla Pro Sesto infatti, dopo l'udienza di ieri pomeriggio, è stato restituito - dalla Corte di Giustizia Federale - il punto di penalizzazione che gli era stato tolto dal giudice sportivo (primo caso in Italia), dimezzata da 2.000 a 1.000 l'ammenda e confermata la chiusura del solo settore «Curva Vito Porro». «Un provvedimento equo - commenta il presidente Zangari - che rende giustizia alla nostra società e alla nostra città. Ringrazio l'avvocato Guido Camera per l'ottimo lavoro che ci ha consentito di raggiungere questo risultato. Mi auguro vivamente che la Pro Sesto non debba più trovarsi ad avere a che fare con situazioni cosi lontane dal proprio stile». Da qui l'idea del presidente Zangari, originario di Palermo, di proporre per domenica l'iniziativa «Pizza, Panettone e.....Pro Sesto», con la società biancoceleste che offrirà i prodotti tradizionali di Sesto San Giovanni e di Napoli a chi si recherà allo Stadio Breda per Pro Sesto-Sambonifacese (calcio d'inizio alle ore 14,30). «Vogliamo - conclude Zangari - dare una risposta chiara e netta a chi maldestramente ha fatto si che Sesto San Giovanni e la Pro Sesto venissero etichettati come una città e una squadra che discrimina». Alla fine della gara poi è anche previsto una sorta di terzo tempo con un brindisi natalizio tra i giocatori delle due squadre e il pubblico presente alla partita

Fonte: Omniroma

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom