Rassegna Stampa

Dopo Keita la Roma sogna Cerci

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 04-06-2014 - Ore 18:17

|
Dopo Keita la Roma sogna Cerci

Dopo aver messo a segno il colpo Seydou Keita, atteso a Roma domani per la firma sul contratto annuale con opzione per la seconda stagione, Walter Sabatini può concentrarsi sull’attacco e la difesa, anche se non disdegnerebbe affatto un altro acquisto a centrocampo. Magari il turco Uçan che segue da tempo, oppure quel Moussa Dembelé per cui, secondo la stampa inglese, sarebbero stati offerti (tramite intermediari) 8 milioni di sterline al Tottenham, che avrebbe però rifiutato. Sul fronte offensivo continua il duello tra Iturbe e Cerci, ma non sono gli unici nomi sulla lista del ds giallorosso. Il Verona chiede 30 milioni, il Torino continua ad alzare l’asticella del prezzo dell’ex romanista e attraverso la voce del presidente Cairo fa sapere che «Alessio sta giocando forte da due campionati e non abbiamo intenzione di cederlo. Certo, se Benatia viene valutato 61 milionià Facciamo pure due conti». La frecciatina è arrivata a destinazione, ma a Trigoria non si rassegnano, perché il gioco del mercato è anche questo e Garcia apprezza molto Cerci, perciò la Roma non mollerà la presa. Cairo continua: «Non ho ricevuto alcuna offerta. Lui è il nostro top player e, visto che siamo in Europa League, non possiamo permetterci troppe cessioni». Quella di Immobile ha frenato un po’ i granata, che non vogliono rinunciare ad entrambi i talenti in rosa nella stessa sessione di mercato. Cerci non sembra tanto d’accordo e pare che abbia già trovato casa nella capitale, o quantomeno che la stia cercando. Per ora è solo un indizio che non fa una prova, ma quasi. Aubameyang e Lens restano sotto osservazione. Capitolo difesa: la situazione di Benatia resta in stallo, le timide offensive del City non scalfiscono la volontà della Roma di trattenere il centrale marocchino. Intanto, si continua a lavorare alla conferma di Toloi: Sabatini vuole lo sconto dal San Paolo, che però tiene il punto. Come terzino sinistro si valuta Adriano del Barcellona e non solo. A rassicurare i giallorossi ci pensa il procuratore di Kevin Strootman: «Può essere che piaccia a Van Gaal, ma – sottolinea Chiel Dekker al "The Guardian" – non c’è nulla tra Roma e Manchester United. La società non vuole cederlo e sarebbe difficile lasciare un club fantastico che l’ha supportato durante l’infortunio. Kevin è felice dov’è, vuole restare e giocare la Champions League il prossimo anno. Non tornerà a giocare prima dell’autunno». La Roma lo aspetta.

 

Fonte: iltempo.it - Erika Menghi

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom