Rassegna Stampa

Dramma Dodò, un altro ''crac'' al ginocchio

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 25-05-2014 - Ore 08:51

|
Dramma Dodò, un altro ''crac'' al ginocchio

Una maledizione. La tranquillità della tournèe romanista in Florida è stata interrotta dal nuovo infortunio che ha colpito Dodò durante l’amichevole di venerdì contro l’Orlando City. Un movimento innaturale del ginocchio sinistro, quello già operato, dopo una banale perdita di equilibrio ha spaventato immediatamente il terzino brasiliano finito a terra con le mani sul volto.

Totti si è avvicinato accanto al ventiduenne, che prontamente ha richiesto il cambio prima di essere accompagnato nella struttura medica più vicina per i primi esami. La Roma ha comunicato che «a seguito della distorsione al ginocchio sinistro, riportata da Dodó, la società è in attesa di valutare gli esiti e capire l’esatta natura dell’infortunio».

Gli esami sono stati già spediti al Campus Biomedico di Trigoria, ma la diagnosi iniziale lascia più di una preoccupazione: si teme infatti l’interessamento del legamento crociato e del menisco, praticamente lo stesso infortunio subito dal ragazzo due anni fa a pochi mesi dal suo trasferimento in giallorosso. La lunga degenza vissuta dopo la prima operazione effettuata in Brasile ha lasciato più di un dubbio sul recupero totale della stabilità dell’articolazione. Se venisse confermata la prognosi Dodò sarebbe costretto a fermarsi per circa 6 mesi e a rientrare nel 2015 con tanta paura in più.

Che fosse qualcosa di grave l’aveva già preannunciata il suo amico Castansu Twitter: «Forza fratello mio, non ci credo ancora, sono sicuro che tornerai ancora più forte». Proprio Castan ha passato la giornata nella stanza del suo amico, demoralizzato dall’idea di un altro lungo stop. Preoccupato anche Garcia, che con l’incognita legata al recupero totale di Balzaretti, in questo momento non avrebbe a disposizione nessun terzino sinistro. Intanto la prima tappa americana negli States sta per chiudersi. L’amichevole con l’Orlando City è stata decisa da un destro potente di Totti nel primo tempo. Il test contro la formazione statunitense ha permesso al tecnico francese di provare per la prima volta i volti nuovi Paredes e Sanabria: buona la prova dell’argentino che ha dimostrato discreta tecnica e personalità. Rimasti in panchina inveceNainggolan e Ljajic. L’attaccante è partito ieri per aggregarsi alla nazionale serba impegnata in un amichevole a New York contro laGiamaica. Il resto del gruppo romanista lascerà Orlando domani alle 16.30 locali, arrivo previsto martedì alle 14 a Fiumicino.

Fonte: Il Tempo

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom