Rassegna Stampa

Dzeko-Roma, la strada è lunga

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 14-07-2015 - Ore 06:40

|
Dzeko-Roma, la strada è lunga

IL TEMPO - SERAFINI - L'attesa è terminata. Cercando di lasciar spenta la sigaretta per il minor tempo possibile, Walter Sabatini dà la prima scossa al mercato giallorosso. Da Pinzolo a Manchester, passando per Monaco di Baviera, il direttore sportivo ha ufficialmente lanciato l'assalto a Dzeko, il primo obiettivo per l'attacco della prossima stagione. Raggiunto l'accordo con il giocatore sulla base di un quadriennale (più opzione per il quinto anno) a circa 4.5 milioni netti a stagione, ieri si è cercato di sistemare i numerosi dettagli con il club inglese inerenti alla formula del trasferimento.

La Roma spinge sull'offerta iniziale di 10 milioni più bonus garantiti (almeno altri 10) ma dilazionati in più annualità, mentre il City non è intenzionato a scendere sotto il tetto dei 25 milioni. Un divario colmabile che lascia filtrare ottimismo per un'operazione comunque complicata e destinata a non risolversi in fretta. Il direttore sportivo infatti ha comunicato a intermediari e procuratori che stanno seguendo la vicenda di mantenere il massimo riserbo sulla trattativa, consapevole che il primo incontro andato in scena a Manchester sarebbe stato soltanto un primo passo necessario per sciogliere l'intricata matassa di clausole contrattuali che legano Dzeko al City.

Dopo aver rimandato il viaggio in programma per Londra, il ds Sabatini è atteso oggi nella capitale pronto per imbarcarsi nuovamente. Già, perché nel frattempo i giallorossi continuano a monitorare la situazione Salah, che ieri ha disertato l'ultimo giorno disponibile per presentarsi in ritiro con la Fiorentina. I viola preferirebbero evitare lo scontro legale con il Chelsea, disposto a concedere un premio di valorizzazione ma intenzionato a rimettere il giocatore sul mercato. Soprattutto in Italia. E nel gioco ad incastro, anche il nome del nuovo terzino sinistro rimane vincolato: l'esterno ghanese Baba resta in stand-by finché non sarà definita la posizione di Salah (entrambi sono sprovvisti di passaporto comunitario), mantenendo quindi sempre viva la pista Adriano.

I contatti passati con il Chelsea però non hanno ancora escluso il sogno Filipe Luis, anche se i giallorossi sono disposti ad aprire la trattativa per il brasiliano (con doppio passaporto comunitario) soltanto con la formula del prestito oneroso con diritto di riscatto.

Capitolo cessioni: dopo il no al Monaco, Destro ascolta l'offerta del West Ham, pronta a coprire la richiesta romanista di 12 milioni di euro. Sempre dall'Inghilterra sono partite due manifestazioni di interesse per Doumbia, mentre per Gervinho si aspetta una mossa dalla Turchia (Galatasaray).

Intanto è arrivata un'altra ufficialità: Radja Nainggolan ha firmato il prolungamento contrattuale che lo legherà ai giallorossi fino al 2020. Il centrocampista guadagnerà poco meno di tre milioni netti a stagione più bonus. Oggi sarà il turno di Keita.

 

Fonte: Il Tempo - Serafini

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom