Rassegna Stampa

E' arrivato Bastos, il pupillo di Rudi

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 20-01-2014 - Ore 07:56

|
E' arrivato Bastos, il pupillo di Rudi

Michel Bastos, l’ultimo (per ora...) arrivato in Casa Roma, è atterrato a Fiumicino ieri alle 19,17 proveniente da Dubai con il volo Emirates EK95. Ad accogliere il brasiliano al Terminal 3 dell’aerostazione, oltre a Ricky Massara, il braccio destro di Walter Sabatini, un gruppo di tifosi e curiosi e subito gli è stata messa al collo una sciarpa giallorossa. Prima di essere accompagnato a un’auto della società, Bastos ha fatto in tempo a dire un paio di parole ai cronisti: «Forza Roma, sono molto contento di essere qui», ha sussurrato avendo il suo agente, Emmanuel De Kerckhove, al fianco. Bastos, ingaggiato dalla Roma in prestito per 6 mesi, con diritto di riscatto fissato a 3,5 milioni e contratto biennale di 1,5 milioni a stagione di euro più bonus, questa mattina si sottoporrà alle visite mediche e domani sera sarà in tribuna all’Olimpico per seguire la Roma in Coppa Italia contro la Juventus.

QUASI EX JUVENTINO
La Roma, si sa, ha soffiato in extremis il brasiliano con passaporto francese al Napoli ma non va dimenticato che Bastos, ironia del destino, nel recente passato è stato più volte sul punto di essere ingaggiato dalla Juventus. Il club bianconero aveva pensato a lui la prima volta nell’estate del 2010, ma non se ne fece niente perché i dirigenti non riuscirono ad arrivare ad un accordo con il Lione: 14 milioni l’offerta juventina, 18 milioni la richiesta del presidente Aulas. Un anno dopo, invece, l’affare sembrava fatto, il giocatore (reduce da un infortunio al ginocchio) già parlava da juventino, Antonio Conte aveva dato il suo parere favorevole all’operazione ma ancora una volta non se ne fece niente per il mancato accordo tra le due società. Bastos, a quel punto, rinnovò il contratto con il Lione fino al 2015: Schalke 04 in Bundesliga (dal gennaio all’estate 2013) e Al Ain negli Emirati Arabi Uniti (dalla scorsa estate all’altro ieri) le sue squadre prima di arrivare alla Roma.

UOMO PER LA FASCIA
Voluto fortemente da Rudi Garcia (come Gervinho) che l’aveva avuto al Lille, Bastos nella rosa della Roma andrà a occupare la casella che riguarda gli esterni sinistri: non è sicuramente un esterno basso ma un centrocampista d’attacco se non addirittura un attaccante esterno. Complicato pensare che si metterà in concorrenza con Balzaretti o Dodò, insomma. Potrebbe entrare nella rotazione dei centrocampisti e anche degli attaccanti: i 25 gol segnati in 97 partite con il Lille, del resto, parlano da soli.

Fonte: Il Messaggero - Ferretti

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom