Rassegna Stampa

E’ caccia al dieci. A Catania contro tutti i tabù. E Garcia insegue altri record

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 01-05-2014 - Ore 09:35

|
E’ caccia al dieci. A Catania contro tutti i tabù. E Garcia insegue altri record

Anche la Roma cerca la sua «decima». Non sarà la Champions che vogliono Cristiano Ronaldo e Ancelotti, ma è la decima vittoria di fila in campionato che eguaglierebbe – a due giornate dal termine – lo straordinario avvio. Allora, dopo i 30 punti, arrivò in regalo un braccialetto da parte di Balzaretti a tutta la squadra, domenica, al massimo, potrebbe arrivare un successo buono per non far festeggiare in anticipo la Juventus e per regalare, a Totti e compagni, un successo che in Sicilia manca da quarant’anni. L’ultima volta che la Roma portò via i tre punti dal Massimino era, infatti, la stagione 1970-71: 2-1 il risultato per i giallorossi, ottenuto grazie a una doppietta di Del Sol. Da quel momento, se si esclude un successo nel 2006-2007 sul neutro di Lecce, la Roma non è mai riuscita a portare via l’intera posta da Catania. Un’altra (piccola) medaglia che Garcia si vuole appuntare.

 

 
IL RIENTRO  Per farlo, il francese potrà contare su Mehdi Benatia. Il marocchino, infortunato dalla partita contro il Cagliari dello scorso 6 aprile, ieri si è allenato per metà seduta con i compagni e ha intensificato il lavoro personalizzato: considerando che Toloi non è ancora al meglio, Benatia potrebbe riprendere il suo posto. Se, invece, il brasiliano dovesse recuperare, sarà ancora lui a giocare, visto che in queste settimane si decide il suo futuro. Su quello di Benatia, invece, sembrano esserci pochi dubbi: i top club d’Europa (su tutti Bayern e Chelsea) lo vorrebbero, lui giura fedeltà: «Voglio far parte di questo progetto per dimostrare che merito una grande Roma. Se la società volesse cedermi per motivi economici mi dispiacerebbe, perché mi sento romanista e voglio restare a lungo». Per vincere, visto che, anche a nome del gruppo, Benatia racconta come nello spogliatoio sia difficile digerire che una stagione così non porti trofei: «Abbiamo parlato tra di noi, vogliamo vincere e sono sicuro che lo faremo presto». Perché, ha detto alla serata organizzata dall’Unione Tifosi Romanisti, «non siamo una squadra provinciale e lo faremo vedere».

 

 

CONTRO TUTTI  Se, qualche settimana fa, Garcia nello spogliatoio aveva detto ai giocatori di «restare uniti contro tutti», Benatia non è da meno. E sottolinea come la Roma sia stata penalizzata da decisioni arbitrali poco chiare: «Dopo le prime 10 vittorie sembrava che dovessimo perdere per forza. Le partite contro Torino e Atalanta sono state animate da episodi non favorevoli per noi. Ma non voglio fare polemiche». Per quelle basta il botta e risposta tra Garcia e Conte.

Fonte: Gasport (C. Zucchelli)

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom