Rassegna Stampa

E intanto volano anche Marchizza e Frattesi

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 23-03-2016 - Ore 07:46

|
E intanto volano anche Marchizza e Frattesi

LA GAZZETTA DELLO SPORT –  ODDI - Continua a funzionare alla grande la linea diretta tra il settore giovanile della Roma e le nazionali giovanili: tra i 22 che stanno lavorando in Under 21 con Di Biagio, 4 sono cresciuti a Trigoria. E uno solo ci tornerà, salvo notizie clamorose: Alessio Romagnoli è stato ceduto al Milan la scorsa estate, qualche settimana prima era toccato a Lorenzo Pellegrini, venduto al Sassuolo, che a gennaio si è preso pure Mazzitelli: in prestito al Brescia si è imposto come un dei migliori giovani della B. Come Federico Ricci, che nel primo anno a Crotone aveva faticato, ma nel secondo è diventato protagonista: lui tornerà, anche perché le nuove regole impongono 4 giocatori cresciuti nel vivaio in rosa, e se Totti andrà via restano solo De Rossi e Florenzi. Nove gol e vari assist, contribuendo in maniera decisiva al primo posto in B: la promozione è l’unica cosa che potrebbe rimandare il suo rientro, visto che un terzo anno al Crotone, stavolta in A, potrebbe convenire a tutti.

UNDER 19 E UNDER 17 Intanto a Trigoria stanno lavorando per gli eredi, e tra i nomi segnati in rosso c’è Riccardo Marchizza, che in mattinata scoprirà se farà parte dei 18 che da venerdì si giocheranno la qualificazione all’Europeo U19. Per ora la lista è di 22, lui c’è, un ’98 chiamato coi ’97: sono in due, e l’altro, Manuel Locatelli, ormai fa parte a pieno titolo della prima squadra del Milan. Marchizza, difensore centrale robusto e tecnico, è andato in panchina con il Verona alla prima di Spalletti, poi si è dedicato alla Primavera, con cui non ha tremato neppure in Youth League, quando il livello della competizione è ben più alto: sempre titolare, è uscito solo una volta, con la Roma avanti 5-1 sul Bayer. Lo scorso anno l’Italia si qualificò per l’Europeo U17 e lui non venne portato, i ragazzi del ’99 non corrono questo rischio: il terzino Pellegrini e i due interni Marcucci e Frattesi sono tre punti fermi dell’Italia che domenica ha strappato la qualificazione alla fase finale (1-0 alla Georgia). E Frattesi, arrivato un anno e mezzo fa dalla Lazio, ha anche segnato il gol decisivo.

Fonte: LA GAZZETTA DELLO SPORT – ODDI

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom