Rassegna Stampa

Ecco il Parma, il capitano ride

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 15-09-2013 - Ore 15:45

|
Ecco il Parma, il capitano ride
E’ la sua vittima preferita. E’ la squadra italiana alla quale ha segnato di più: 17 reti in campionato più una in Coppa Italia. Francesco Totti vede il Parma e in lui scatta qualcosa. Un avversario ideale per riprendere un «feeling» interrotto ormai da troppo tempo. Domani sera, infatti, il capitano della Roma ha un doppio appuntamento al quale non può, non vuole mancare. Prendiamo in mano il calendario e facciamo un piccolo viaggio con la macchina del tempo. L’ultimo gol segnato in trasferta Totti lo ha firmato nel campionato scorso proprio al «Tardini». Poi più nulla. Era la 10ª giornata e nelle successive 14 partite lontano dall’Olimpico «nada de nada». Sono passati 10 mesi e 15 giorni da quel 31 ottobre 2012, quando ha firmato la rete - riprendendo la respinta di Mirante su un suo rigore - che ha fissato il risultato sul 3-2 per gli emiliani. 
Totti, inolttre, deve interrompere un secondo digiuno: quello con il gol in campionato che dura da cinque mesi e una settimana (160 giorni) (...)

TRADIZIONE FAVOREVOLE - L’ultima visita al «Tardini» è coincisa con l’unica volta in cui Totti è andato in gol contro il Parma ma la Roma ha perso. Una rete «inutile» visto che non è servita a far fare punti. I precedenti, infatti, sono tutti favorevoli al Capitano, che quando è andato a segno i giallorossi o hanno vinto (12 volte, otto all’Olimpico e ben quattro in Emilia) o al massimo hanno pareggiato (due volte per 2-2). Complessivamente Totti ha affrontato gli emiliani in 31 occasioni (30 in serie A e una in Coppa Italia): non male quindi la media di 0.580 gol a partita! 
 
IL PRIMO GOL NON SI SCORDA MAI - Sono passati quasi 16 anni da quel 30 novembre 1997, data della prima rete di Totti al Parma: 30 metri di corsa in campo aperto e l’amico Buffon battuto da un diagonale sul secondo palo. Fu la rete che sblocco dopo appena 4’ la partita. Arrivò quindi il raddoppio di Paulo Sergio, per un 2-0 esterno e definitivo per la squadra allora allenata da Zdenek Zeman. (...)
 
GOL SCUDETTO - Faceva tanto caldo quel 17 giugno 2001. L’Olimpico per un pomeriggio era tornato ad essere lo stadio dei centomila. Tanti erano i tifosi ribollenti d’entusiasmo in attesa della vittoria che avrebbe consegnato il terzo scudetto alla Roma. Il Parma resistette 19’, il tempo per Totti di infilare Buffon, sbloccare il risultato (seguirono le reti di Montella e Batistuta) e trascinare la formazione di Fabio Capello verso il trionfo. Un gol entrato nella storia della società giallorossa. 
 
DOPPIETTE E LA COPPA - Totti ha firmato due doppiette al Parma. La prima nel 5-1 rifilato agli emiliani nella stagione 2004-05, che allora gli permise di superare Roberto Pruzzo (106 gol) nella classifica dei marcatori romanisti in A. La seconda, nel torneo 2007-08 chiuso al secondo posto dietro l’Inter (come in quello precedente), nel 3-0 con cui la compagine di Luciano Spalletti passeggiò al «Tardini». Fin qui in campionato. All’inizio si è detto della Coppa Italia: nell’andata dei quarti dell’edizione 2006-07, Totti firmò il raddoppio - su assist di Mancini - nel 2-1 con cui furono superati gli emiliani. Alla fine la Roma alzò l’ottavo trofeo della sua storia. Dite un po’ voi se il Parma non è anche un portafortuna? 
 

 

Fonte: Corsport

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom