Rassegna Stampa

Ecco la nuova Champions League: dai premi ai posti disponibili

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 30-03-2015 - Ore 11:00

|
Ecco la nuova Champions League: dai premi ai posti disponibili

La Champions League si rinnova e lo fa rimodulando i premi e i posti disponibili. Infatti il Comitato Esecutivo UEFA ha deliberato, in occasione della sua ultima riunione del 22 marzo 2015, prima del XXXIX Congresso Ordinario del 24 marzo 2015, che ha visto la conferma a Presidente Uefa di Michel Platini per il prossimo quadriennio, un nuovo sistema di distribuzione finanziario per i club partecipanti alla Champions League e all’Europa League. E' stato deliberato di aumentare i pagamenti di solidarietà e i contributi da assegnare ai club partecipanti all’Europa League per il triennio 2015-18.

Il Segretario Generale dell’Uefa Gianni Infantino ha chiarito i dettagli di questo nuovo sistema che fissa un consistente aumento dei pagamenti di solidarietà, così come un aumento proporzionale dei pagamenti ai club che partecipano all’Europa League nel periodo 2015/18.

La cifra complessiva stanziata ammonta a ben 2,24 miliardi di euro, da distribuire annualmente per le prossime tre stagioni, a iniziare dal 2015/16. Il Comitato ha stabilito di assegnare la fetta più elevata, 1,25 miliardi di euro, alle squadre che parteciperanno alla Champions League mentre, alle squadre che partecipano all’Europa League, sono stati assegnati 380 milioni di euro. La quota residua di 610 milioni di euro è stata riservata a un pacchetto di solidarietà per il calcio europeo e ai costi di organizzazione delle competizioni UEFA per club. I dettagli precisi dell'accordo saranno presentati ai club in occasione dell'Assemblea Generale dell'Associazione dei Club Europei che si terrà a Stoccolma, Svezia, il 31 marzo 2015.

Nella stessa riunione il Comitato Esecutivo Uefa ha approvato ufficialmente i nuovi regolamenti delle competizioni europee per il periodo 2015-18. L’occasione è stata propizia anche per fornire alcuni chiarimenti circa l’assegnazione dei posti disponibili nelle competizioni Champions League e Europa League.

È stato affermato che i club vincitori della Champions League e dell’Europa League non aggiungeranno automaticamente un posto in più alla loro federazione nel numero totale dei posti disponibili per la successiva stagione della competizione. Questa eccezione sarà possibile quando le squadre vincitrici della Champions League o dell’Europa League non finiranno, nel loro campionato o nella coppa nazionale, in una posizione che garantisca loro, in automatico, un posto in una competizione Uefa.

Altro elemento importante è non dimenticare che per effetto dei nuovi regolamenti se una squadra vince l’Europa League, la Federazione di appartenenza di questa squadra può incrementare di un posto i club aventi diritto di partecipare alla Champions League. Tuttavia se questo club è già qualificato alla Champions League grazie alla posizione in campionato, allora la federazione rimane con gli stessi posti in Champions League. Se questa squadra, invece, è qualificata all’Europa League grazie al posizionamento nel campionato nazionale, allora i club partecipanti alla Champions League aumentano di un posto, mentre la Federazione perderà un posto in Europa League.

 

Fonte: gianlucadimarzio.com

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom