Rassegna Stampa

Ecco Lamela per Garcia, ma c’è il caso Osvaldo

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 11-07-2013 - Ore 08:59

|
 Ecco Lamela per Garcia, ma c’è il caso Osvaldo

«La cosa più importante è che i giocatori siano stimolati e non abbattuti dal clima di questi giorni». Rudi Garcia nel suo secondo giorno di lavoro a Trigoria prova a isolarsi e soprattutto prova a isolare la squadra con due sedute in cui lavora per creare il feeling col gruppo. Parla in francese (Pjanic spesso traduttore) ma si fa parlare in italiano, cerca di coinvolgere la squadra con esercizi anche ludici, alza la voce quando vede poca concentrazione (ieri è capitato) e, durante le pause, fa riunioni con marketing e stampa per mettere a punto le regole del ritiro di Riscone. 

IL RITORNO DEL COCO  Garcia si presenta al centro sportivo qualche minuto dopo le 8 e subito abbraccia Erik Lamela. L’argentino, riposato e non abbronzato, torna dopo le vacanze in Patagonia con la fidanzata. È rilassato e in forma, Erik, per niente turbato dalle voci di mercato che vogliono il Napoli in forte pressing. Turbata dovrebbe magari esserlo la Roma. Perché il giocatore che Sabatini due anni fa ha pagato quasi 20 milioni, adesso chiede un rinnovo di contratto con aumento dell’ingaggio (almeno 2.5 milioni più bonus a stagione) e tramite il suo procuratore lancia messaggi ambigui: «Resterà un anno a Roma — le parole di Pablo Sabbag — poi si vedrà». 

IL NUOVO PASTORE?  Sabatini (che ieri a Trigoria ha parlato con Perrotta) vuole tenerlo, per Garcia è intoccabile, ma è innegabile che se dovesse arrivare un’offerta modello Psg-Pastore-Palermo (oltre 40 milioni) la Roma sarebbe costretta a trattare. Al momento, però, né De Laurentiis né altri sembrano disposti a sborsare una cifra del genere. E quindi si riparte da lui, talento cristallino e una vena realizzativa esplosa grazie a Zeman. Garcia vorrebbe schierarlo esterno nel 4-2-3-1, ma per ora sono solo chiacchiere. A Riscone se ne capirà di più. 

MISTERI BENATIA E OSVALDO  Non bisognerà aspettare invece il ritiro per vedereBenatia allenarsi coi compagni. Ieri si aspettava il comunicato ufficiale, rimandato (pare) ad oggi perché Roma e Udinese stanno ancora discutendo gli ultimi dettagli su Nico Lopez. Il giocatore, arrivato ormai da quasi una settimana, comincia a dare segni di insofferenza e non vede l’ora di lavorare coi nuovi compagni. Non ha lo stesso desiderio Dani Osvaldo. Stamattina, o al massimo domani, è atteso a Trigoria. Ci sarà? Ai tweet di Jimena Baron, forse, la risposta.

Fonte: (Gazzetta dello Sport – C.Zucchelli)

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom