Rassegna Stampa

Ecco Scamacca, il gigante bambino

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 26-06-2013 - Ore 08:45

|
Ecco Scamacca, il gigante bambino

(Gazzetta dello Sport – F.Oddi) Il gigante bambino si è presentato con due gol alla squadra che secondo gli adddetti ai lavori sabato si prenderà lo scudetto Giovanissimi, e per confermare il pronostico a marzo ha vinto la Manchester Cup, eliminando la Roma in semifinale. Lunedì c’era la rivincita, e hanno vinto di nuovo i rossoneri: per la Roma di Federico Coppitelli è stata la prima sconfitta in campionato dopo 26 vittorie e 4 pareggi, ma con una semifinale già in tasca, e l’exploit di Gianluca Scamacca a rendere meno amaro il tutto. Era il più grande e il più piccolo in campo nell’ultima mezz’ora, ha segnato due gol, dallo 0-2 al 2-2, il terzo gol del Milan non ha cancellato la sua giornata di gloria. Classe ’99, ha iniziato la stagione con Roberto Muzzi nei Giovanissimi Regionali, un mesetto fa ha vinto il campionato: gli altri sono andati in vacanza, lui è salito con i ’98. 

EX LAZIO Su Scamacca i dubbi sono sempre stati legati al fisico: è alto 1,94, ha le spalle larghe, giocare con i coetanei che gli arrivano al mento per lui era troppo facile. La Roma ci ha puntato lo stesso, strappandolo alla Lazio, la scorsa estate, lui per smentire di essere grosso e basta, nella finale regionale ha segnato due splendidi gol di piede, il primo mettendo a sedere il diretto avversario, il secondo con una punizione a fil di palo da 30 metri. Di piede anche i due gol con il Milan: era la seconda presenza con i più grandi, dopo uno spezzone sabato con l’Empoli, sempre con l’altro ’99 Marcucci, centrocampista di talento. Domani semifinale col Padova: difficilmente partiranno titolari, ma intanto hanno già stupito tutti.

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom