Rassegna Stampa

Esordio e festa, Destro ricomincia da cinquanta

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 13-09-2014 - Ore 10:15

|
Esordio e festa, Destro ricomincia da cinquanta

Se proprio deve mettersi in viaggio, la Roma sa che in Toscana si trova a suo agio. Nelle ultime due stagioni da queste parti ha fatto l’en plein: successi contro il Siena e la Fiorentina in quella 2012-2013, contro il Livorno (proprio alla prima trasferta) e ancora contro la squadra di Montella nel torneo scorso. Sarebbero addirittura cinque su cinque partite, se si conta anche la vittoria del gennaio 2013, sempre contro i viola, nei quarti di Coppa Italia. Quella notte a firmare la qualificazione è stato Mattia Destro che oggi si prepara a debuttare in campionato. Finora gli unici minuti giocati dall’attaccante in questa nuova annata sono azzurri: quelli di Bari e Oslo contro l’Olanda e la Norvegia. Conte, in due gare, gli ha dato spazio per circa mezz’ora. Meglio che niente, se si pensa all’exploit di Zaza e si guarda al dinamismo di Immobile, i titolari del nuovo ct.

ECCE BOMBER Destro si riprende la Roma. Il giorno è speciale. Perché oggi vestirà per la cinquantesima volta la maglia giallorossa (41 in campionato e 8 in Coppa Italia). E sarà anche la sua presenza numero 100 in serie A, contando pure quelle con il Genoa e il Siena. Garcia cambia formula, scegliendo per l”Empoli il centravanti e non il falso nueve. L’opzione ha già dato i suoi risultati nell’ultimo torneo: finita la convalescenza, l’attaccante ha realizzato 13 reti in 20 partite (e media gol più alta del campionato). Reti che non sono passate inosservate: lo avrebbero voluto in Bundesliga (il Wolfsburg), e soprattutto in Premier, a cominciare (e fino a poche ore dalla chiusura del mercato) dal Chelsea di Mourinho. Anche in Italia ci hanno provato: il Milan in pubblico, senza però presentare l’offerta giusta, e l’Inter sotto traccia, senza mai convincere a pieno l’interessato. Che, per dirla tutta, non ha mai spinto per andar via. Fissata la data del matrimonio, il 1° settembre, ha pensato a fare finalmente la preparazione estiva in modo completo e a sistemare la casa con la sua Ludovica. Così, nel pomeriggio al Castellani, cercherà interrompere il digiuno cominciato la scorsa primavera. A Cagliari, il 6 aprile, realizzò 3 gol. Ma, espulso, prese 4 turni di squalifica. Che gli sono forse costati il mondiale.

IMPREVISTO A FIRENZE Il bus che, dall’aeroporto di Peretola, ha accompagnato Garcia e i giocatori fino all’albergo in zona Firenze sud è rimasto incastrato nel sottopasso davanti all’hotel. Con il pullman vuoto (tutti erano già scesi) Nainggolan è stato il più veloce a scattare la foto e a metterla su Twitter. Facendo cronaca e divertendosi con i compagni.

Fonte: Il Messaggero

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom