Rassegna Stampa

Europa League, Fiorentina-Roma: piano sicurezza da grandi occasioni

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 12-03-2015 - Ore 11:57

|
Europa League, Fiorentina-Roma: piano sicurezza da grandi occasioni

Come riporta La Nazione, il gran giorno è arrivato. Con il suo carico di aspettative, di trepidazioni. E di problemi, specie per i responsabili dell’organizzazione dell’ordine pubblico. Trionfi il calcio giocato. Detto il meglio, pensiamo al peggio per poterlo evitare. E questo è l’argomento dell’ultimo tavolo tecnico in preparazione della partita con la Roma, tavolo che si tenuto ieri pomeriggio alle 17,30 presieduto dal questore Raffaele Micillo sempre molto attento, con i suoi collaboratori, a cercare di prevenire quel che è possibile considerando che partite a probabilità zero non esistono. A maggior ragione se questi incontri di cartello si tengono in notturna e l’orario delle 21,05 è il meno indicato per la sicurezza. «I tifosi giallorossi in arrivo «saranno più di 2.500 (tra questi 5-600 ultras), e riempiranno tutta la parte di stadio dedicata a loro», ha detto il questore. Il rischio assegnato dall’Osservatorio è il 3, il più alto tra gli incontri disputabili e sono state prese tutte le precauzioni che prevede questo gradino’ con il rafforzamento del contingente anche da fuori Regione.
La zona stadio è stata divisa in 4 aree fortemente presidiate dalle forze dell’ordine e percorsi protetti’ per venire allo stadio sono stati previsti per i tifosi giallorossi. L’ora 0′ per l’inizio servizio di sicurezza è lo scattare delle 15 fino al termine esigenze’. «Sono stati previsti anche i cosiddetti Nuclei di Pronto Impiego’ interforze che sono dislocati in punti nevralgici e pronti a intervenire in pochi minuti nel loro raggio di interesse» ha specificato Micillo.

 

 

 

I tifosi giallorossi sono tutti muniti di biglietto personale e i 5-600 ultras hanno tutti la tessera del tifoso e quindi sono conosciuti e identificabili. Arriveranno quasi tutti con mezzi propri e con un pullman già fissato. Dei presidi ai caselli autostradali il piano sicurezza del questore ha fatto un punto di forza: «Non saranno vigilati solo quelli classici come Firenze sud e Firenze Impruneta, ma lungo tutto lo snodo da Arezzo in poi, in direzione nord, oltre al normale servizio agli svincoli, la Polstrada effettuerà anche mirati passaggi di controllo con verifiche anche nel tratto umbro e laziale».

 
Vigilata anche la dorsale tirrenica per chi avesse pensato di arrivare via mare’. Oltre alle solite misure del rischio 3 il questore Micillo ha predisposto anche la vigilanza al centro della città perché dal mattino alle 10,30 sono in partenza per Firenze circa una ventina di treni utili fino a quello delle 19,30. Per il ritorno invece saranno presi d’assalto i 7 convogli diretti al sud e che fermano a Roma fino a tarda ora. «Pattuglie in borghese della Digos e di altri uffici con personale in borghese, ha concluso Micillo, terranno d’occhio sistematicamente le zone del centro pronti al primo intervento e a segnalare immediatamente il minimo accenno di tafferugli». In tutto questo anche i più accesi ultras viola saranno tenuti d’occhio perché non si facciano venire in mente strane idee. «In occasione della gara, ha specificato il questore, non sono state disposte particolari restrizioni alla vendita di alcolici. Disposti tuttavia controlli specifici contro i venditori abusivi.

Fonte: La Nazione

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom