Rassegna Stampa

E in Europa League si parte dal basso

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 24-08-2016 - Ore 07:14

|
E in Europa League si parte dal basso

IL TEMPO - SCHITO - Oltre al danno economico e alla beffa della «retrocessione» in Europa League, la Roma (che ha comunque guadagnato un premio paracadute da quasi 10 milioni di euro) deve anche affrontare una situazione di ranking tutt'altro che rosea nella seconda competizione continentale. Notizie non bellissime in vista del sorteggio in programma venerdì, alle 13, a Montecarlo. La presenza già assodata nella fase a gironi di Schalke 04, Zenit San Pietroburgo, Manchester United, Athletic Bilbao, Inter, Fiorentina e Braga rende la prima fascia già occupata per sette dei dodici slot disponibili. Un'urna che, alla luce dei risultati dell'andata del playoff di Europa League, vedrà al 99% anche la presenza di Shakhtar Donetsk (1-2 in casa dell'Istanbul Basaksehir), Olympiacos (0-1 in Portogallo con l'Arouca), Anderlecht (0-3 a domicilio con lo Slavia Praga) e Az Alkmaar (altro 0-3, contro il Vojvodina), tutte con un ranking Uefa migliore rispetto a Totti & Co. L'eliminazione di Villarreal e Viktoria Plzen nel preliminare di Champions League porta a 13 - ritorno di Europa League permettendo - il numero delle squadre con un ranking migliore della Roma in Europa League, il tutto aspettando le sfide di oggi di Ajax, Salisburgo e Gladbach: a meno di rovesci clamorosi nel ritorno del playoff di Europa League, i giallorossi si ritroveranno dunque in seconda fascia. Il Sassuolo, forte del 3-0 rifilato alla Stella Rossa nel match di andata, deve sperare di non scivolare in quarta fascia a causa del ranking praticamente inesistente, essendo alla sua prima apparizione europea della storia.

Fonte: IL TEMPO-SCHITO

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom