Rassegna Stampa

F. Ricci: ”A Rudi devo tutto. Gervinho? Devastante”

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 05-03-2014 - Ore 08:53

|
F. Ricci: ”A Rudi devo tutto. Gervinho? Devastante”

I gemelli si sono riuniti a casa di Destro. Oggi ad Ascoli c’è Italia-Polonia U20, Quattro Nazioni. In campo Matteo e Federico Ricci. Uno è a Grosseto a farsi le ossa, l’altro era rimasto a Trigoria per fare il fuoriquota in Primavera.

Poi, cosa è cambiato?

“Prima della partenza per la tournée in America, Garcia mi disse: “Hai qualità, preferirei che rimanessi a Roma”. Sarei potuto andare in prestito, mi fidai: è stata la scelta giusta. Gli sono grato. È speciale: tratta tutti allo stesso modo, perché ci crede davvero.”

L’esordio a Bergamo.

“Non poteva essere migliore. Stavamo perdendo, entrai dando il mio contributo per il pari: uno spettacolo. La maglia di quella partita ce l’ho in cameretta: la guardo spesso.”

Dopo Bergamo, la «prima» all’Olimpico con il Catania.

“C’era tutta la famiglia allo stadio: ci speravano. Poi, sul 40, sulla lavagnetta è comparso il numero 10 vicino al mio…”

Il compagno di squadra che più l’ha impressionata?

“Sono cresciuto con il mito di Totti e De Rossi, mi ha colpito Gervinho. Devastante.”

Quanto è cambiata la sua vita negli ultimi mesi?

“Tanto e poco allo stesso tempo. La gente mi riconosce per strada, sui social network mi seguono e sono contento: un minimo, però, penso di essermi meritato questo, per i sacrifici fatti, ma la strada è lunga.”

E suo fratello Matteo?

“È felice, sia da fratello che da tifoso romanista. Mi chiede tante cose, anche di alcuni retroscena: sogno di giocare con lui, magari con la Roma…”

Intanto, siete insieme in Nazionale…

“Una grande gioia, per noi e la famiglia. Ci fa piacere che i nostri genitori siano orgogliosi. Cosa farò a giugno? Ci penserò a fine stagione. Una cosa è certa: seguirò i consigli di Garcia.”

Fonte: La Gazzetta dello Sport – M. Calabresi

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom