Rassegna Stampa

Falsa partenza. Ore 9, la Roma si raduna ma è una squadra a metà

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 09-07-2013 - Ore 10:30

|
Falsa partenza. Ore 9, la Roma si raduna ma è una squadra a metà

Fuori i tifosi inferociti, dentro tante facce scure e (forse) un solo volto nuovo. Quello di Benatia, non convocato ma che potrebbe aggregarsi domani ai compagni. Se è vero che il buongiorno si vede dal mattino, la terza Roma americana targata Garcia che oggi si radunerà a Trigoria non parte di certo col piede giusto. A poco più di un mese dall’onta del derby di coppa Italia – che ha certificato il fallimento – i giallorossi si ritroveranno alle 9 di stamattina agli ordini del francese che ieri ha voluto incontrare tutti i componenti dello staff tecnico. Sabatini presenterà Garcia e i suoi vice (Bompard e Fichaux) ai giocatori, poi via agli esami e alla prova-bilancia. 

Fuori Trigoria è prevista una manifestazione dei tifosi: alcuni organizzati sotto lo slogan «la Roma non si Usa», altri verranno da soli per contestare l’operato sul mercato di Sabatini e le scelte commerciali del club (su tutte il cambio logo). Insomma non un bella accoglienza per Garcia che a Riscone rischia di non avere alcun dirigente al suo fianco (Sabatini sarà impegnato sul mercato, Zanzi in America). 

I pochi applausi saranno riservati a Totti. Il capitano – dopo aver passato le vacanze tra California, Sardegna e Sabaudia – inizierà la sua 22ª stagione in giallorosso per la prima volta col contratto in scadenza. Il suo umore quindi non sarà dei migliori, ma non è solo il rinnovo a preoccuparlo. In vista della partenza per il ritiro di venerdì, infatti, la Roma presenta tanti buchi. 

A cominciare dal portiere. Oltre a Lobont e è stato convocato Julio Sergio nella speranza di poter chiudere sia con De Sanctis (o Sorrentino) che con Viviano. A centrocampo non ci sarà De Rossi (in vacanza dopo la Confederations) e la rosa presenta solo 2 esterni (Taddei, che ha rifiutato il Livorno, e Marquinho). Abbondanza in attacco, il reparto che presenta i casi più spinosi: oltre a Totti, le altre facce scure sono quelle di Osvaldo e Borriello. La speranza della Roma sull’italo-argentino è che non marchi visita al raduno e che si chiuda col City prima della partenza per il Trentino. Destro, invece, raggiungerà i compagni a Riscone

Fonte: (Leggo – F.Balzani)

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom