Rassegna Stampa

Fari Roma su Tielemans, Sabatini farà il colpo

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 24-07-2016 - Ore 07:07

|
Fari Roma su Tielemans, Sabatini farà il colpo

LA GAZZETTA DELLO SPORT - STOPPINI - «Tutto è in funzione di quel momento». E quel momento è il playoff Champions, che per la Roma vale un biglietto per il Paradiso: «Il primo sarà probabilmente anche il più importante appuntamento della stagione – ha detto il d.g. Mauro Baldissoni – vogliamo farci trovare pronti, per noi significa tanto in termini di prestigio e di impatto economico». Traduzione, col dizionario del mercato a portata di mano, proprio mentre la squadra arriva a Boston per la tournée in Nord America (senza Salah, rimasto a Roma per problemi di visto, raggiungerà i compagni martedì): la Roma completerà l’organico entro la settimana precedente del playoff, vale a dire subito dopo il rientro in Italia. «Abbiamo già una buona rosa, faremo altri buoni innesti, abbiamo una coppia di giocatori in mente - ha detto il presidente James Pallotta all’arrivo della squadra a Boston - Manolas? Perché non dovrebbe rimanere? Ha un contratto, è felice e non vuole alcun aumento».

IDENTIKIT - Magari dopo la Champions lo otterrà comunque. Il playoff è un bivio, c’è poco da dire. Da Trigoria filtra la convinzione che Sabatini stia piazzando le sue mosse per portare a casa un colpo di livello, un nome di prima fascia. Il tutto al rientro dall’America, in tempo per rinforzare la Roma in vista del playoff. Top secret il nome, top secret persino il ruolo. Ma allo stato attuale si può pensare che il Mister X sia una carta da giocarsi a centrocampo. Borja Valero, blindato ieri da Della Valle, sarebbe il profilo perfetto per Spalletti. Ma impostare una trattativa con la Fiorentina sarà davvero molto complicato. Volato via Wijnaldum (Liverpool), Sabatini farebbe carte false per portare a casa il talento belga Youri Tielemans, classe 1997, enfant prodige su cui mezza Europa ha messo gli occhi. È dell’Anderlecht, club impegnato nei preliminari Champions: la proprietà non naviga in acque tranquille e la Roma lo sa.

DIAWARA - Il centrocampista è monitorato da tempo da Sabatini, pronto a completare la rosa in mezzo al campo – Mister X a parte – con le uscite di Paredes e Vainqueur e l’arrivo di Diawara dal Bologna: il guineano è d’accordo da tempo con la Roma, non spaventa il pressing del Valencia. Non con Eremenko: il finlandese è stato al centro di un giallo durato qualche ora nella giornata di ieri, dopo un tweet (poi cancellato) del suo agente che annunciava un presunto accordo con la Roma. Smentite secche a Trigoria.

SZCZESNY E NACHO - Ottimismo spinto, invece, per il ritorno di Szczesny: il polacco non è stato convocato dall’Arsenal per la tournée negli States, a inizio settimana potrebbe arrivare la fumata bianca. Diego Lopez e Sirigu sono oggi solo alternative. Si allontana Nacho: il Real Madrid non pare disposto a cederlo, ecco perché Sabatini valuta altri profili e non perde di vista neppure il dossier Musacchio, che pure è vicino al Milan.

DZEKO-ZAZA - E poi occhio alla questione Dzeko. Il bosniaco ha detto di voler restare, ma il terremoto Higuain può scatenare un effetto domino con Napoli e Inter. E in caso di partenza del bosniaco, un nome da non scartare è Zaza. La Roma che è atterrata a Boston rischia di essere molto più diversa del previsto da quella che affronterà il bivio Champions. È il mercato, signori. L’occasione fa la differenza.

Fonte: La Gazzetta dello Sport - Stoppini

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom