Rassegna Stampa

Ferragosto con i difensori. Il nodo di Roma e Lazio

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 12-08-2014 - Ore 09:43

|
Ferragosto con i difensori. Il nodo di Roma e Lazio

Roma e Lazio, è sempre derby. Le due società della capitale sono accomunate dalla caccia a un difensore centrale. Si ripropone quindi la stessa situazione che, a fine luglio, ha già portato i due club a sfidarsi per Astori. Con la Roma che, proprio sul filo di lana, beffò la società di Lotito e le scippò il centrale del Cagliari. Ora, però, il derby è virtuale, perché giallorossi e biancocelesti sembrano orientati su obiettivi diversi. Anche se qualche convergenza nelle ultime ore c’è stata, come il reciproco interesse prima per il colombiano del River Balanta e poi per il romeno del Tottenham Chiriches.

Roma-Benatia, si decide La ricerca della Roma è legata a doppio filo alla cessione di Benatia. A Trigoria cresce la convinzione che qualcosa stia per succedere intorno al marocchino. Anzi, qualcosa è già successo, se è vero che il Chelsea ha avvertito nei giorni scorsi la Roma dell’interesse per il difensore, su precisa indicazione di Mourinho. In ritiro intanto Benatia continua a restare in silenzio, pur avendo apprezzato il pressing dei senatori per convincerlo a restare. Ma ieri il compagno di reparto Castan si è lasciato scappare: «Tifo perché Mehdi resti con noi, ma anche senza di lui faremmo bene ».

L’ufficialità del colpo Mangala da parte del City è un tassello da non sottovalutare, perché ora può partire il valzer europeo in tema di difensori centrali. Su Benatia l’interesse del Manchester United è stato di fatto scavalcato dai passi concreti del Chelsea: proprio Mourinho avrebbe chiesto di avere a disposizione un nuovo centrale subito dopo Ferragosto. Tempi che in qualche modo coincidono con l’esigenza di Rudi Garcia di avere la squadra al completo il prima possibile. Si ragiona su una cifra di 38 milioni, che il d.s. Sabatini è pronto a investire nella ricerca di un attaccante (Jovetic, di cui si legge altrove). E, ovviamente, anche nel sostituto di Benatia. Detto che Balanta, mancino come Castan, Astori e Romagnoli, va considerato più un’idea in chiave futura, sul tavolo di Sabatini resta ben in vista il fascicolo relativo a Manolas, il greco per il quale il d.s. ha avuto un incontro con l’Olympiacos. Il preferito di Garcia resta Basa del Lilla. Ma attenzione a Chiriches, vicino alla Roma già un’estate fa, e a Rolando, per il quale Sabatini offrì 4 milioni a luglio, prima di affondare per Astori.

Fonte: GASPORT - STOPPINI - CIERI

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom