Rassegna Stampa

Fiore: "Gervinho può creare molti grattacapi alla Lazio"

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 08-02-2014 - Ore 09:48

|
Fiore:

Stefano Fiore, ex giocatore di Lazio ed Udinese, ha commentato la stracittadina della Capitale, in programma domani pomeriggio alle ore 15:

Con Reja la Lazio è rinata...
"Sostanzialmente nei risultati la Lazio ha voltato pagina. Anche mentalmente era in una posizione difficile. Adesso si trova in una posizione consona, trovando anche fluidità di gioco. Anche se il derby è una partita a parte".

Come è l’attesa del derby?
"È unico, è particolare. Ha un sapore diverso, c’è una rivalità molto più accesa, più forte. Anche i giocatori sentono la pressione. Bisogna arrivarci carichi ma non troppo".

Quanto può pesare il fatto che la Roma sia più ricca di campioni?
"Io preferisco giocare con più campioni possibili in squadra. Mi dà un vantaggio tecnico importante sull’avversario. Poi quasi mai nei derby queste cose contano. Contano intensità e determinazione".

Pensi che il cambio di modulo stravolgerà il modo di giocare della Lazio?
"Se dovesse cambiare è perché lo ritiene opportuno. Anche perché cambiare non è mai una cosa positiva. Mettersi a specchio e cercare di vincere i duelli individuali, creando problemi all’avversario".

Che giudizio hai su Keita?
"Mi ha favorevolmente sorpreso. Si vede che ha qualità e margini importanti. Ha grande personalità, si è inserito benissimo e non ha paura di provare la giocata. Può essere l’arma in più. Speriamo non senta troppa pressione".

Cosa bisogna temere della Roma?
"La Roma è una squadra molto quadrata, difficile da attaccare. Gervinho gli può dare quel cambio di marcia che può mettere in difficoltà la retroguardia biancoceleste".

Cosa pensi del momento di Klose?
"Probabilmente gli infortuni della prima parte di stagione stanno incidendo sul suo rendimento. È uno dei pochi che con la sola presenza può insidiare gli avversari. Anche se non è al 100% un difensore è comunque in apprensione. Mi aspetto un’ottima partita da parte sua".

Il ritorno di Stefano Mauri?
"Soprattutto dopo la partenza di Hernanes, serve qualche uomo che alzi il livello tecnico della squadra. È importante anche da un punto di vista mentale, considerando che è il capitano e idolo dei tifosi. Magari passerà un po’ di tempo prima che torni alla forma migliore".

Cosa cambia nella Lazio con la partenza di Hernanes?
"Con la partenza di Hernanes la Lazio si è indebolita. Non so che ragionamento hanno fatto Lotito e Tare. Magari un discorso economico visto anche il rendimento altalenante del giocatore. Invece di venderlo a giugno hanno deciso di raggiungere una plusvalenza il prima possibile", le sue parole rilasciate a Radiosei e riportate da lalaziosiamonoi.it.

Fonte: rqadiosei

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom