Rassegna Stampa

Fiorentina a pezzi: Montella conta gli uomini

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 11-03-2015 - Ore 08:14

|
Fiorentina a pezzi: Montella conta gli uomini

La Fiorentina, forse, se l’aspettava diversa questa vigilia con la Roma. Forte di un rendimento incredibile, costruito su 13 risultati utili consecutivi. Ma nel mezzo è arrivata la disfatta di lunedì sera contro la Lazio. Quattro sberle che hanno trasformato un periodo da sogno in un incubo. Resta da capire, adesso, quali ripercussioni potrebbe avere una batosta simile sul morale del gruppo viola. Tra le ragioni della Caporetto viola c’è anche la stanchezza psico-fisica di una squadra impegnata su tre fronti e anche con buoni risultati. Poi ci sono gli infortuni a preoccupare Montella, anche se ci ha fatto tristemente l’abitudine. Nelle ultime due stagioni non è mai riuscito a schierare la formazione titolare: gli incidenti di Rossi e Gomez ne sono la dimostrazione lampante.

Anche per questo nelle ultime 7 gare Montella per gestire risorse e infermeria, è arrivato a utilizzare 42 sostituzioni nell’undici di partenza. Ora sta contando gli uomini: l’emergenza vera è in attacco dove manca un centravanti. Gomez e Babacar sono ancora acciaccati (il tedesco si è procurato una distorsione alla caviglia a Torino e rischia di saltare anche la gara di ritorno con la Roma, mentre per il senegalese ci sono problemi muscolari): il terzo numero 9 è Alberto Gilardino, ma non è inserito nella lista Uefa. Perché? Montella ha fatto autocritica due mesi fa dicendo che l’errore era stata fatto ad agosto. Pensava all’esclusione dalla nota Uefa di Mati Fernandez e Joaquin, risultati invece poi molto brillanti in campionato.

ASSENZE E SBAGLI - A gennaio, di fronte alle cessioni di Cuadrado e Marin, Montella ha inserito i due precedentemente fatti fuori e per utilizzare il nuovo arrivato Salah, ha eliminato Kurtic. Senza dimenticare che la Fiorentina, per stare nella soglia del minimo dei quattro italiani, ha messo nella lista anche Pepito Rossi. Nella speranza di averlo in una ipotetica finale… Spiegato il retroscena, resta il fatto che davanti la Fiorentina giocherà ancora con il “falso nueve”. Con la Lazio Ilicic non è andato bene: Montella potrebbe dargli ancora una chance oppure schierare Mati alle spalle di Salah e Joaquin (Diamanti non è presente nella lista europea). In mediana ci sarà il ritorno da titolari di Pizarro e Borja Valero con Aquilani. In difesa Richards potrebbe trovare spazio a destra, con Gonzalo e Basanta, a sinistra Alonso. Savic è in dubbio. Infine l’iniziativa del sindaco Dario Nardella che ha dato la possibilità a tutti i possessori del biglietto della partita di entrare gratuitamente nei musei civici. «La cultura renderà migliori il tifo e gli stessi tifosi».

Fonte: M. Tenerani-Il Messaggero

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom