Rassegna Stampa

Florenzi ferma il tempo ma lancia in alto la Roma

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 21-09-2016 - Ore 08:25

|
Florenzi ferma il tempo ma lancia in alto la Roma

LA GAZZETTA DELLO SPORT - Se non fosse incrociato il Crotone la sua vita, e la sua carriera, sarebbero state diverse. Aveva 20 anni, Alessandro Florenzi, quando dopo l’esordio in Serie A con Montella in panchina - e al posto di Totti -, la Roma gli propose di andare in Calabria a giocare. Convinta che tanto l’ex capitano della Primavera, dopo l’esperienza in B, sarebbe tornato a Trigoria solo di passaggio, per essere ceduto al miglior offerente, nella migliore delle ipotesi, o lasciato lì, alla fine dell’Italia, nella peggiore. Florenzi è andato, ha salutato amici, famiglia e fidanzata (oggi moglie e mamma di sua figlia), si è messo in gioco, è stato uno dei migliori del campionato e non solo è tornato da protagonista, ma ha costretto la Roma a spendere un milione per riprenderselo. «Quell’anno - ha ripetuto di continuo - è stato fondamentale per me». Oggi sfiderà la sua ex squadra per la prima volta, lui che quando il Crotone è stato promosso si era complimentato - anche - via social. In quella stagione realizzò 11 reti, alcune memorabili, come la rovesciata con l’Albinoleffe, e chissà se mai si sarebbe aspettato di ritrovarsi contro i suoi ex compagni in A e magari, se Totti e De Rossi non giocheranno, affrontandoli anche da capitano. In un’intervista di inizio 2012, si capiva come non osasse sperare tanto: «La mia speranza è tornare a giocare a Roma e indossare la maglia giallorossa ad alti livelli».

Fonte: La Gazzetta dello Sport

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom