Rassegna Stampa

Florenzi-Totti-Gervinho, con l’Udinese il trio record

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 14-03-2014 - Ore 10:55

|
Florenzi-Totti-Gervinho, con l’Udinese il trio record

Gira che ti rigira, condizioni fisiche permettendo, si finisce sempre a loro tre: Gervinho, Totti e Florenzi. Il tridente delle meraviglie, quello capace d’incantare in almeno quattro delle prime sette giornate di campionato (poi all’ottava arrivò l’infortunio congiunto del capitano giallorosso e dell’ivoriano) è stato provato ieri da Garcia. Un’indicazione chiara, invista del match con l’Udinese, di quanto il tecnico francese desideri tornare all’antico. Anche perché con i tre in campo dall’inizio, la Roma ha praticamente sempre vinto (3-0 al Verona, 2-0 alla Lazio, 5-0 al Bologna, 3-0 all’Inter, 4-0 al Genoa e 1-0 alla Juventus in coppia Italia: unica eccezione il pareggio 0-0 nel derby di ritorno), segnando gol a valanga (18 in 7 partite: media 2,57) e non subendone nemmeno uno. Potenza, equilibrio, efficacia, imprevedibilità e velocità: Totti, Gervinho e Florenzi garantiscono questo alla Roma. Garcia lo sa e recuperato il capitano, è pronto a schierare nuovamente il trio. Anche perché, le quotazioni delle possibili alternative sono in ribasso. Destro dovrebbe concedere il cambio a Totti nella ripresa, Bastos ancora una volta non ha convinto e Ljajic potrebbe pagare l’atteggiamento di sufficienza con il quale è entrato in campo a Napoli. Comportamento che non è passato inosservato al tecnico che per la prima volta da quando è arrivato nella capitale, ha chiamato in causa un suo calciatore in occasione di una rete subita. In questo caso, sul gol-vittoria di Callejon, imputando all’ex viola di non aver chiuso Ghoulam, autore del cross.

BALZARETTI VOLA IN USA In mediana complice le assenze di Strootman (martedì si opera in Olanda) e De Rossi (squalificato), spazio ancora a Taddei. Sulla fascia sinistra, invece, con Romagnoli ancora alle prese ieri con un allenamento differenziato (per un sovraccarico muscolare all’adduttore sinistro)Dodò ha buone chance di riprendersi una maglia da titolare. Quella per la quale dovrà aspettare ancora unpo’ Balzaretti. Confermate le difficoltà avvertite nell’ultima settimana di allenamento, il difensore, d’accordo con la Roma,ha deciso di tornare negli Stati Uniti per un controllo dal professor Brian Busconi, lo stesso che lo ha operato per un’ernia inguinale. Intanto per De Sanctis, dopo il Napoli, un’altra gara da ex contro l’Udinese: «Vogliamo vincere per regalare a noi e a Strootman un finale di stagione importante. Rientrerà Totti ed è una cosa positiva. Francesco sa suggerire, prendersi responsabilità e concretizzare in maniera unica».

Fonte: Il Messaggero/S.Carina

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom