Rassegna Stampa

Frosinone vietata senza biglietti Due aree di ritrovo per i giallorossi

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 04-09-2015 - Ore 08:00

|
Frosinone vietata senza biglietti Due aree di ritrovo per i giallorossi

CORRIERE DELLA SERA - MARIOZZI - Trasferta vietata a Frosinone per i tifosi della Roma non in possesso del biglietto d’ingresso per lo stadio «Matusa», in occasione del primo derby laziale di serie A in programma sabato 12 alle ore 18. Lo ha stabilito il Gruppo operativo sicurezza della questura di Frosinone (Gos), presieduto da Stefania Marrazzo, che si è riunito ieri dopo il vertice tenuto il giorno prima dal Comitato provinciale per l’ordine pubblico. Nella curva Sud del vecchio Comunale saranno solo 2 mila i tifosi giallorossi (7mila, invece, quelli locali sugli spalti) con i biglietti che verranno venduti soltanto ai residenti in provincia di Roma e titolari della tessera del tifoso del club capitolino. Il piano-sicurezza, deciso da Prefettura e Questura, è già pronto: prevede un massiccio impiego di uomini e mezzi, con il capoluogo ciociaro blindato per tutto il giorno. Vietata anche la vendita di bevande alcoliche e superalcoliche dentro e fuori lo stadio. Tutti i varchi di accesso alla città saranno presidiati dalle forze dell’ordine. 
È stato inoltre definito un piano per la viabilità: diverse strade intorno al «Matusa» saranno chiuse, tra viale Kennedy e via Marittima si provvederà a installare apposite barriere. Ben 180 gli steward impegnati, 150 del Frosinone e 30 della Roma. Per i sostenitori giallorossi sono state individuate due aree di ritrovo: il parcheggio dell’ex Permaflex e la zona della stazione ferroviaria, da dove saranno trasferiti allo stadio con autobus della Geaf, società che gestisce il trasporto pubblico a Frosinone. 
Tutte le misure di sicurezza verranno di nuovo esaminate durante il tavolo tecnico fissato per venerdì 11. Intanto, ieri mattina,la squadra di Roberto Stellone si è allenata a Ferentino: l’ex giallorosso Rosi, Blanchard e l’attaccante cileno Nicolas Castillo hanno lavorato a parte.

Fonte: CORRIERE DELLA SERA - MARIOZZI

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom