Rassegna Stampa

Garcia a Trigoria, ha fretta di Roma: al via già l’8 luglio

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 25-06-2014 - Ore 08:26

|
Garcia a Trigoria, ha fretta di Roma: al via già l’8 luglio

L’incontro con Walter Sabatini è rinviato ad oggi, quando il d.s. giallorosso sarà di ritorno a Trigoria. Ieri però Rudi Garcia ha già avuto modo di riassaporare un bel po’ dell’atmosfera giallorossa, immergendosi già anima e corpo nel lavoro che deve preparare la stagione che verrà. Lo ha fatto passando grande parte della sua giornata al centro sportivo Bernardini, con una serie di incontri volti a studiare, progettare e pianificare.

Staff Garcia è arrivato in mattinata a Trigoria e per le prime ore della giornata si è praticamente chiuso in stanza con il suo staff tecnico. Non c’erano i suoi due vice francesi, Bompard e Fichaux, ma c’era quasi tutta l’ala italiana dello staff tecnico: il videoanalyst Simone Beccaccioli, il preparatore dei portieri Guido Nanni ed i due preparatori, Manrico Ferrari e il nuovo Paolo Rongoni, in arrivo dalla Lazio. A tavolino si è discusso dell’organizzazione del lavoro, della tournée americana e dei problemi che potrà creare alla preparazione, della situazione degli infortunati. A tal proposito, lunedì il dottor Colautti è volato in Olanda da Kevin Strootman, il cui recupero procede in linea con i tempi. L’olandese è atteso a Trigoria qualche giorno prima del raduno (15 luglio), così come lo stesso staff tecnico si riunirà per cominciare a lavorare già una settimana prima del via, intorno al 78 luglio. Poi, dopo pranzo, Garcia si è fermato con il d.g. Mauro Baldissoni (in partenza con il Ceo Zanzi per l’America, dove per due giorni lavorerà con Pallotta a budget, mercato e strategie future, sponsor compresi), cominciando a fare il punto della situazione.

Mercato Oggi, invece, Rudi Garcia si concentrerà soprattutto sul mercato, fermandosi a lungo con il d.s. Sabatini. Insieme faranno il punto sulle trattative in entrata e su quelle che sono sul tavolo del d.s.. Sabatini aggiornerà Garcia un po’ su tutto, a cominciare da Uçan e Basa. Il talento turco presto firmerà il contratto con la Roma, che sta pensando di girarlo altrove (Parma o Sassuolo le possibilità al vaglio) nel caso dovesse servire di liberare una casella da extracomunitario. Per Basa è stata invece presentata un’offerta di due milioni di euro al Lille, che probabilmente però non basterà. Il giocatore ha fretta, spera che la trattativa si possa chiudere presto, magari anche prima del raduno della squadra francese, previsto per domenica prossima.

Aspettative Garcia ribadirà a Sabatini quello che ha già detto a più riprese un po’ a tutti. Vuole la squadra il più completa possibile già il 15 luglio, quando ci sarà il raduno, al massimo per il 21, giorno della partenza per gli Usa. Tra l’altro, a metà tournée americana si aggregheranno anche Pjanic e De Rossi, di ritorno dalle vacanze postMondiale. E magari ci sarà anche l’esterno d’attacco ed il terzino sinistro, le due caselle che mancano finora allo scacchiere della Roma. Per il primo la Roma continua a battere le piste che portano ad Aubameyang, Iturbe e il belga Ferreira Carrasco. E dopo il flop mondiale, potrebbe anche tornare all’assalto di Cerci, il cui prezzo è giocoforza destinato a scendere rispetto ai 20 milioni di euro prospettati prima del Brasile da Cairo. Per il terzino sinistro, invece, Santon resta uno dei nomi caldi sul taccuino di Sabatini, insieme a quelli di Debuchy e Darmian. Insieme Sabatini e Garcia decideranno cosa fare, oltre a fare il punto sulla situazione di Benatia. Il difensore marocchino da ieri è in vacanza a Marrakech, ma dall’Inghilterra continuano ad arrivare segnali di un prossimo assalto del City. Nel caso, Garcia e Sabatini parleranno anche di altro, di una soluzione di riserva. Sempre che Benatia alla fine vada via.

Fonte: Gazzetta dello Sport/Pugliese-Zucchelli

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom