Rassegna Stampa

Garcia alza il muro

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 09-01-2015 - Ore 08:49

|
Garcia alza il muro

«Questo derby sarà più duro di quelli dello scorso anno, ma noi dobbiamo vincere per conquistare il primo posto». Strootman è tornato a essere King Kevin e prepara il lavaggio a 90 gradi in vista della 143ª stracittadina della capitale. «Ho lavorato otto mesi per tornare a giocare ed è stato difficile. Non ho fatto bene contro il Sassuolo, a Mosca sono entrato e ho sbagliato. Dopo la sosta ho lavorato con più fiducia e ora sto meglio fisicamente: sto tornando al 100%», ha dichiarato l’olandese a Sky. Dopo la positiva prestazione di Udine Strootman prenota un posto anche contro la Lazio e a questo punto non è escluso che Garcia possa cambiare modulo viste anche le difficoltà offensive delle ultime gare: dal solito 4-3-3 a a un più compatto 4-3-1-2 con il muro formato da Kevin, De Rossi e Nainggolan in mediana e uno tra Pjanic e Totti dietro le due punte che potrebbero essereDestro (previsto un incontro tra Sabatini e il suo agente la prossima settimana per parlare dell’offerta del Torino: Peres, Darmian più 5 milioni) e Iturbe che alla Lazio ha segnato 2 gol in due partite con la maglia del Verona.

Resta ancora in dubbio Ljajic (l’altra bestia nera dei biancocelesti) che ieri ha svolto di nuovo fisioterapia. Il serbo sente ancora dolore al ginocchio toccato duro da Pasquale, ma dovrebbe comunque rientrare tra i convocati mentreMaicon ha svolto il solito lavoro differenziato e sarà al suo posto. L’alternativa per Rudi è escludere uno tra De Rossi e lo stesso Strootman che ieri ha spento sul nascere le voci di mercato che lo vorrebbero vicino allo United: «Voglio giocare qui e tornare al mio livello. Ho firmato 5 anni dando il mio contributo solamente 6-7 mesi. Quel che conta è che voglio aiutare la squadra, non parlo di altri club. Mi interessa solo la Roma». E la conquista dello scudetto: «Noi siamo più forti dell’anno scorso, abbiamo comprato grandi giocatori e siamo migliorati ogni giorno. Questo per noi è importante, la Juventus è una grande squadra ma noi guardiamo solo la prossima partita che può valere il sorpasso. Anche la Lazio è più forte dell’anno scorso e lo sappiamo. Sarà una partita difficile, un po’ strana. Dobbiamo vincere e andare primi in classifica».

Fonte: LEGGO - BALZANI

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom