Rassegna Stampa

Garcia attacca Damato

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 02-12-2013 - Ore 09:21

|
Garcia attacca Damato

«Sbagliano con tutti. Con la Roma, però, di più. Per noi fischiano meno».Garcia è fin troppo sereno quando si lamenta per i torti subiti a Bergamo. L’episodio più contestato sull’1 a 0 per l’Atalanta (31° della ripresa). Maicon tira in porta e Canini contrasta con un braccio: rigore. «Ma per Damato non c’è niente» il testuale del tweet As Roma in tempo reale per denunciare lo sgarbo dell’arbitro di Barletta e per far capire come la società si senta danneggiata. Dopo Banti, ecco Damato a incidere sulla classifica. Anche perché in serata la Juve sale a più 3. Il francese insiste. «Possiamo togliere la parola presunto. Tutto lo stadio e le persone da casa davanti alla tv hanno visto che era rigore. Sono cose clamorose. Ma succede. Accade un po’ troppo spesso per noi. Non abbiamo bisogno di parlarne, tutto il mondo l’ha visto. Il problema è che abbiamo la sensazione che quasi sempre... Meglio non dire niente». Ci ripensa e va avanti. «Se è così, possiamo dirlo allora. A noi fischiano meno. Le immagini parlano da sole». Netto pure il fallo su Gervinho (41° del primo tempo): trattenuta in area di Cazzola. Altro errore di Damato e passato in secondo piano per colpa del braccio di Canini.

MEZZA PARTITA A VUOTO
«Ma non voglio alibi». Garcia boccia due-terzi della prestazione della Roma. «Se giochiamo sempre come l’ultima mezzora, quando abbiamo dimostrato di stare bene fisicamente e psicologicamente, vedrete che vinciamo. Abbiamo bisogno solo di noi. Possiamo battere la sfortuna per quella rete presa su punizione e il resto che abbiamo visto dopo. Dobbiamo essere più forti di tutto questo, restando concentrati sul fatto di esserlo per tutta la partita. La nostra colpa è di aver giocato solo trenta minuti. Ma l’abbiamo fatto alla grande. Purtroppo non è arrivato prima il gol del pareggio. Per le occasioni avute nel finale, meritavamo i tre punti. Nella prima ora di gioco sono mancati i movimenti e abbiamo fatto troppo possesso palla. Gervinho era sempre da solo. L'Atalanta non è stata pericolosa, ma neanche noi: quello è il problema».

SCELTE AZZARDATE
Senza gli infortunati Totti e Borriello, Garcia probabilmente ha esagerato al momento di decidere la formazione di partenza. Fuori sia Pjanic che Ljajic. Il bosniaco difende il tecnico, nel post partita, confermando di aver chiuso l’allenamento della vigilia con un fastidio muscolare. Visto in campo, però, ha dato l’impressione di stare alla grande. E meglio sicuramente di Bradley e Marquinho. «Miralem si è fermato sabato durante il lavoro a Trigoria per un problema muscolare e anche Destro ha avuto lo stesso contrattempo. Mattia era sicuro di non poter entrare». Ljajic, invece, non andava invece premiato. Ora si augura che torni Totti: «Speriamo che non tarderà: un fuoriclasse è sempre meglio che sia in campo. Possiamo giocare bene anche senza il capitano come abbiamo fatto nelle ultime partite. Ma dobbiamo avere più efficacia. Il problema non sono gli avversari, quello che fanno. Siamo noi».

Fonte: IL MESSAGGERO - U.Trani

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom