Rassegna Stampa

Garcia ci crede: «Quest’anno si può vincere»

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 12-10-2015 - Ore 06:55

|
Garcia ci crede: «Quest’anno si può vincere»

CORRIERE DELLA SERA - PIACENTINI - «Questo è un campionato più equilibrato, e io voglio vincere dei trofei». Come spesso gli capita durante la sosta del campionato, Rudi Garcia affida le sue sensazioni alla stampa francese. Stavolta il tecnico della Roma ha spiegato il suo pensiero davanti alle telecamere di Telefoot. «Dopo quattro anni consecutivi in cui la Juventus è stata campione d’Italia e ha addirittura stabilito il record di punti - le sue parole - la lotta per lo scudetto è molto più equilibrata. Il nostro compito è quello di lottare fino alla fine». 
È un Garcia decisamente più sollevato rispetto a qualche settimana fa, quando la sua posizione sembrava in discussione, ma comunque sempre sotto osservazione da parte della tifoseria e della società: entrambe a fine stagione si aspettano un trofeo. «L’obiettivo resta la qualificazione per la Champions League, ma abbiamo l’ambizione di fare il meglio possibile, e quindi di vincere. Il mio futuro? Quando alleno una squadra non penso ad altro e ci lavoro come se dovessi rimanerci per tutta la carriera, poi si vedrà. Alla Nazionale francese non penso, è una squadra molto forte e molto ben allenata». 
Nella settimana che porta all’anticipo di sabato contro l’Empoli (olimpico, inizio alle ore 18), Garcia dovrà continuare a sperare che tutti i nazionali tornino a casa integri. Il più a rischio è Edin Dzeko, che non ha giocato contro il Galles sabato scorso. «Non mi sentivo ancora pronto - le parole del bosniaco - ancora non so se ci sarò domani contro Cipro». 
La società intanto sembra pronta per rinforzare di nuovo la squadra, magari già a gennaio. I rumors più forti riguardano la difesa, visto che questa prima parte di stagione ha evidenziato la necessità di un centrale da affiancare a Manolas. «Mi piacerebbe riprendere Medhi Benatia - le parole del d.s. Walter Sabatini, presente ieri pomeriggio al campo XXV Aprile di Pietralata all’evento benefico «Oltre il gioco» che vede protagonista la Roma a sostegno di Liberi Nantes - Ma vi ricordate come ci siamo lasciati lo scorso anno? Rivorrei anche Marquinhos, ma costa 60 milioni. Dzeko? Noi vorremmo essere sicuri che faccia qualche allenamento in più prima di giocare in nazionale». 
La società, per bocca del presidente James Pallotta, ieri ha annunciato l’organizzazione della Festa della famiglia della Roma, in programma il 3 settembre 2016 allo Stadio Olimpico, in coincidenza con il Giubileo. In occasione di questo evento senza precedenti, sulla maglia della formazione giallorossa comparirà il logo proprio del Giubileo. «Il nostro obiettivo - le parole del patron -è creare uno speciale ambiente familiare allo stadio e non vi è momento migliore per ospitare un evento finalizzato a riunire i nsotri tifosi». 

Fonte: CORRIERE DELLA SERA - PIACENTINI

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom