Rassegna Stampa

GARCIA deluso: “Deboli in difesa, commessi troppi errori”

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 17-12-2013 - Ore 08:00

|
GARCIA deluso: “Deboli in difesa, commessi troppi errori”

Rudi Garcia non è soddisfatto e non fa nulla per mascherarlo, anche se il sorriso sulle sue labbra, a tratti, non manca. Non gli va giù che la Roma, andata due volte in vantaggio, non sia riuscita a portare a casa i tre punti, fallendo così l’occasione per mandare un messaggio ad altissima voce alla Juventus. Un pareggio, cioè due punti lasciati a San Siro, sostanzialmente per due motivi: una sciagurata fase difensiva e i troppi errori in fase di conclusione, spiega il tecnico francese. Strano, perché la Roma, che ieri sera per la prima volta ha beccato due reti, aveva dato sempre segnali di una certa consistenza sotto quei due aspetti. «Quando si hanno tante occasioni di solito si vince, ma un punto a Milano non è da buttare», attacca Rudi. «Siamo un pò delusi: dopo esser stati due volte in vantaggio dovevamo essere più forti in difesa invece abbiamo commesso errori. Anche in fase di finalizzazione, cioè l’ultimo passaggio. Già nel primo tempo potevamo farlo meglio. Ma abbiamo giocato per vincere anche qui a Milano: è così che voglio vedere sempre la mia squadra. Di solito siamo più efficaci in difesa, stavolta siamo stati deboli. Perché? Loro hanno giocatori forti. Può essere stato un difetto occasionale».

IL FUTURO
E ancora. «Nel secondo tempo il Milan ha avuto un momento forte e il nostro pressing alto non ha funzionato. Ma, nonostante questo, penso che era possibile fare meglio. Comunque siamo ancora imbattuti, questo è un buon punto fuori casa: il Milan è l’unica squadra italiana che ha passato il turno di Champions. Adesso, però, non possiamo non battere il Catania. Io penso che la Roma possa ancora andare avanti (puntare in alto, ndi) ma non guardo la classifica, né davanti né dietro. A me interessa soltanto battere domenica prossima il Catania, poi ci sarà la sosta e alla ripresa cominceremo a pensare alla trasferta. In casa della Juve? Ah, grazie per la notizia…»[...]

PREGI E DIFETTI
Fanno notare a Garcia che la Roma è, con il Bayern Monaco, l’unica squadra imbattuta nei maggiori campionati d’Europa. «La cosa che più mi fa piacere è che la Roma può avere un possesso palla importante su tutti i campi. Questo, del resto, è il nostro gioco. Mi piace vedere che la mia squadra sa tenere palla e che sa anche ripartire: il Milan ci ha aspettato e questo vuol dire che tutti gli avversari sono preoccupati del nostro possesso palla, che ci rispettano. Il nostro momento fisico? Sono cinque mesi che giochiamo e non abbiamo mai perso. Se siamo riusciti a far questo, non possiamo non stare bene sul piano fisico. Abbiamo giocato bene per settanta minuti poi sul due a uno siamo arretrati e abbiamo lasciato spazi al Milan[...]

Fonte: Il Messaggero – M.Ferretti

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom