Rassegna Stampa

Garcia e i cicli. Si può fare di più

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 12-10-2015 - Ore 07:10

|
Garcia e i cicli. Si può fare di più

GAZZETTA DELLO SPORT - STOPPINI - Tour de force è un’espressione francese, mica è un caso. I tour de force a Rudi Garcia non stanno poi così simpatici. Perché c’è sempre un guaio, una sconfitta dolorosa, una botta da assorbire e un fazzoletto con cui asciugare lacrime. Tour de force, maledetto chi ha inventato questa espressione. Rieccole, le 7 partite in 23 giorni, il ciclo di ferro, il tour de force appunto. Garcia si gioca tanto, la Roma tantissimo. Praticamente tutto in Champions, con la doppia sfida al Bayer Leverkusen. E molto pure in Serie A: Fiorentina, Inter e Lazio valgono un giro all’inferno o un posto in Paradiso. 
La storia Il bivio è chiaro, scegliere la strada giusta invece è complicatissimo. Solo una volta Garcia è uscito quasi indenne da un ciclo simile: nel campionato scorso il primo mini ciclo portò 4 vittorie su 5 in campionato, la vittoria champagne con il Cska in Champions e il lussuoso pareggio di Manchester. Arrivò pure una sconfitta sanguinosa, a Torino con la Juve, ma non certo per colpa di una prestazione che fu all’altezza. Il resto? Un mezzo disastro. Nel successivo ciclo arrivò l’1-7 con il Bayern e il k.o. di Napoli. Nell’ultimo tour de force prima di Natale, poi, i pareggi interni con Sassuolo e Milan e l’eliminazione col City. E ai tempi del Lille, nel 2011-12 — l’anno dopo il trionfo in Ligue 1 — non andò meglio: 2 successi su 7, poi 3 su 7, al massimo 4 su 8. 
ROMA PRO GIUBILEO Mai come quest’anno: il ciclo chiuso bene a Palermo è lo stesso che ha alimentato voci di esonero intorno a Garcia. Sarà bene cambiare marcia. Sarà bene, per inseguire il sogno di una stagione al top. In fondo, l’ha detto lo stesso Garcia in un’intervista a telefoot che «quest’anno la lotta al titolo è molto più aperta e bisogna rimanere in corsa fino alla fine. L’obiettivo è quello di qualificarci per la Champions League, ma abbiamo l’ambizione di dover fare il meglio possibile, meglio di quanto già fatto nei miei primi due anni. Io c.t. della Francia? Voglio vincere dei trofei con la Roma». Se ci riuscirà, di diritto entrerà a far parte delle Roma Legends, che ieri hanno affrontato la Liberi Nantes. A margine, la Roma ha annunciato l’organizzazione della Festa della famiglia all’Olimpico, in occasione del Giubileo, il 3 settembre 2016. Ci sarà la Roma vera. Aumenterà il tour de force, per Garcia. 

Fonte: GAZZETTA DELLO SPORT - STOPPINI

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom